Anatra all’arancia e miele: una delizia assoluta per la tavola di Pasqua

Tempo di preparazione:

Un grande classico per una festa speciale

Personalmente amo molto le feste “comandate”, durante le quali ci si riunisce con le persone più care e al centro dell’attenzione c’è la meraviglia che è la condivisione del cibo. Quando si avvicina la Pasqua, mi diverto a preparare ricette come l’anatra arancia e miele, un classico che ha sempre il suo perché!

Proprietà della carne di anatra

Per iniziare a capire le caratteristiche di questo piatto, parliamo innanzitutto delle proprietà delle carni di anatra. Molto pregiate e gustose, sono impiegate in molte ricette. Capita spesso che siano consigliate dai medici in caso di anemia o debolezza per via della loro efficacia energetica. Importante è aprire una piccola parentesi sul trattamento e specificare che, prima di essere consumata, la carne di anatra deve passare dalla frollatura, il passaggio successivo alla macellazione.

Come già detto, la carne di anatra è particolarmente grassa, motivo per cui non è particolarmente indicata per le diete ipocaloriche. Il “problema” può essere aggirato in parte eliminando la pelle prima di consumarla.

Alla scoperta degli straordinari benefici del miele

Parlare dei benefici del miele vuol dire aprire un capitolo molto importante. Conosciuto fin dall’antichità, questo alimento è caratterizzato da notevoli proprietà antibatteriche. Contraddistinto da un forte potere dolcificante e da un carico glicemico inferiore a quello dello zucchero, il miele è un toccasana contro la tosse nei bambini, ma anche un fantastico alleato della pelle.

Anatra all'arancia e miele

Molto spesso, infatti, viene impiegato come soluzione naturale contro ulcere e dermatiti seborroiche. Importante è ricordare che si tratta di un alimento prebiotico. Per questo motivo, può essere considerato un vero amico dell’intestino. Favorisce infatti la proliferazione di batteri lattici, microrganismi benefici per questa parte dell’apparato digerente.

Queste proprietà sono particolarmente accentuate nel miele non pastorizzato. Non c’è che dire: siamo davanti a uno straordinario regalo della natura, che conferisce un tocco speciale a un secondo nutriente e gustoso ma, soprattutto, in grado di stupire gli ospiti quando arriva in tavola!

Adatta ai celiaci e agli intolleranti al lattosio, l’anatra arancia e miele è un piatto che i vostri cari non dimenticheranno facilmente. Se pensate di prepararlo, aspettatevi continue richieste di bis quando lo presenterete a tavola! Provare per credere! Il successo è assicurato!

Ingredienti:

  • 1 anatra disossata di circa 7/800 gr
  • 2 arance
  • il succo di 2 arance
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 bicchieri di brodo di carne
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 bicchierino cognac
  • 2 spicchi di aglio non sbucciati
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 rametto di timo
  • 1 rametto di salvia
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 noce di burro chiarificato
  • q.b sale e pepe

Preparazione

Lavate due arance e tagliate a fettine. sottili Spremete il succo dalle altre due. Lavate e asciugate le erbe aromatiche. Su di piano di lavoro stendete l’anatra

disossata e aperta. Cospargetela con un po’di sale e del pepe. Adagiate metà delle fettine di arancia e arrotolatela per formare un arrosto. Chiudetela con dello spago da cucina Fate rosolare In una padelle antiaderente con l’olio due spicchi di aglio in camicia e le erbe aromatiche. Aggiungete il vostro arrosto di anatra e fate rosolare a fuoco vivace da ambo i lati. Quando la pelle è croccante sfumate col vino bianco e appena il vino sarà evaporato trasferite l’anatra in una teglia da forno. Aggiungete il succo di un arancia e un bicchiere di brodo. infornate a 180° per circa 30/40 minuti e ogni tanto bagnate con l’altro bicchiere di brodo.

Quando è cotta spegnete il fuoco. Coprite e sigillate con un foglio di carta forno e lasciate riposare . Nel frattempo preparate a salsa. Filtrate il fondo di cottura e tenete da parte.

In una pentola antiaderente con una noce di burro rosolate le fettine di arancia rimaste. Sfumate con il cognac, aggiungete il miele e un paio di cucchiai di fondo di cottura. Lasciate insaporire le fettine di arancia  per qualche minuto poi togliete dal fuoco e mettete da parte. In un pentolino versate il fondo di cottura rimasto, il succo della seconda arancia e un cucchiaino di amido di mais sciolto in un paio di cucchiai di acqua calda. Fate addensare e raffreddare. Tagliatela l’anatra a fette e impiattate nappando con la salsa e decorando con le fettina di arancio.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *