Un viaggio nel gusto con Autogrill a Fiumicino… e Cristina Bowerman che cucina per noi!

Tempo di preparazione:

Martedì 24 giugno alle 11.30 presso il locale “Rosso Intenso” al T1 dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci” di Roma si è svolto un incontro  in cui siamo andati alla scoperta dell’offerta di ristorazione esclusiva sviluppata da Autogrill all’interno dell’aeroporto stesso.

Siamo partite da Milano la mattina, per un singolare viaggio a/r per Roma Fiumicino, senza la valigia e ne è valsa la pena…

Una volte giunte a Roma siamo state accompagnate nell’area dell’imbarco B dove lo scorso 31 marzo Autogrill ha inaugurato il suo primo cafè-bistrot Mercedes-Benz aperto in collaborazione con lo chef Davide Oldani, che ha il compito di selezionare e scegliere i prodotti DOP e IGP, utilizzati in cucina per la preparazione di  piatti in piccole porzioni, comode e rapide da consumare.

Si va dai salumi ai formaggi, ai carpacci di pesce, alle insalatone terra/mare, fino ad arrivare agli snack vegetariani, ai panini e ai  mini-panini con porchetta, prosciutto di Praga, di Parma e verdure grigliate oppure preparate con formaggi provenienti dall’Emilia.

E poi ci sono i frullati, centrifugati salutari e le proposte benessere a base di frutta e verdura freschissime oltre che a un’ampia selezione di birre, vini bianchi, rossi e spumanti delle migliori produzioni italiane.

Ma il  cafè-bistrot Mercedes-Benz è anche altro: fino a metà mattina, offre, una vasta gamma di dolcezze e pasticceria adatte per una ristoratrice colazione e al suo interno ha a disposizione dei passeggeri una esclusiva area lounge.

Come ormai si sa bene Autogrill si contraddistingue per il suo Made in Italy sostenibile e qui, con la collaborazione di Mercedes,  ha tre mantra:  fascino, perfezione, responsabilità  ha fatto tutto con grande  classe ed elevata attenzione sostenibile

Sempre a Roma Fiumicino Autogrill gestisce il wine bar Rosso Intenso in collaborazione con il gruppo Zonin  si trova nell’area imbarchi C, zona Schengen ed è stato inaugurato lo scorso 7 f ebbraio.

Ma torniamo a noi… ormai è risaputo che negli aeroporti si mangia sempre meglio è il nostro viaggio è stato un vero tour gastronomico in cui ogni portata è stata la tappa di un progressive lunch, durante il quale abbiamo incontrato la grande chef stellata Cristina Bowerman e gli autori del progetto di social foodies Gnam Box, Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari , di cui ho l’autografo :-), nonchè autori del libro “In food we trust” in cui si da ampio risalto alla stagionalità dei prodotti.

Cristina Bowerman, del ristorante Glass Hostaria, è tra l’altro l’autrice del libro “Da Cerignola a San Francisco e ritorno. La mia vita da chef controcorrente “

E’ un libro in cui l’autrice parla del coraggio di essere diversi in un intreccio di scelte di vita, tra grandi ricette, incontri importanti, memorie e aneddoti e nel quale ha scritto le “10 regole per osare” e che vuole essere di aiuto a tutti coloro che vogliono fare il cuoco oltre che le sue 35 migliori ricette.

Cristina ci ha sorpreso, ma senza mai dimenticare la piacevolezza e il gusto, prepara le sue fantastiche ricette con sempre maggiore sicurezza e consapevolezza, ottenendo risultati davvero straordinari.

Ha preparato per noi: Tartare di filetto di manzo con arancia, capperi, tobiko e salsa al wasabi, microverdure e Tonno scottato e marinato in salsa umami, finocchio, verza e gelsomino fermentati, kimchi di papaya

I Gnam Box invece ci hanno preparato un hamburger speciale che si inserisce nel contesto gourmet di Burger Federation, il format di ispirazione internazionale che ha preso vita con una prima apertura pilota in questo aereoporto. E’ il primo di una serie di locali simili che Autogrill  ha in programma di aprire in un  prossimo futuro.

L’area di ristoro è stata pensata per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più esigente e informata su origine e provenienza delle materie prime e, al contempo, per offrire un servizio che coniughi velocità e qualità del servizio in considerazione delle esigenze del viaggiatore. Burger Federation fa parte dei 250 marchi che compongono il portfolio di Autogrill e va ad aggiungersi ai 45 punti ristoro presenti all’interno dell’aeroporto capitolino. Ideata da ‘fabbrica di concept’, il team internazionale di professionisti costituito da Autogrill, la nuova apertura dello scalo aeroportuale è stata realizzata sui risultati ottenuti da studi e monitoraggi sul traffico e sui profili dei viaggiatori.

E’ stata una giornata lunga e faticosa, ma il nostro viaggio a/r senza valigia è stato una bellissima esperienza che sarei pronta a ripetere anche già domani…

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *