Autogrill e WWF Italia insieme per promuovere una cultura dell’alimentazione sostenibile e la riduzione dello spreco alimentare.

Tempo di preparazione:

Il 5 Giugno scorso, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, la società Autogrill e WWF Italia, hanno presentato ad un folto gruppo di food e di eco-blogger  l’hub di sperimentazione di filiera integrata per la riduzione dello spreco alimentare.

“L’orto si nutre con il cibo” è un  progetto, nato nell’ambito del programma One Planet Food, che prevede il recupero dei rifiuti organici generati negli Autogrill Villoresi Est, Brianza Nord e Brianza Sud e la loro trasformazione in compost per “nutrire” l’orto didattico dell’Oasi WWF Bosco di Vanzago.

Il progetto si articola in tre distinte fasi:

  • La prima fase prevede la raccolta e il recupero dei rifiuti organici presso i punti vendita Autogrill interessati (es. scarti derivanti dalla lavorazione di verdure e frutta, resti di cibo, fondi di caffè, filtri di thè e tisane, bucce di arance, ecc.).
  • La seconda fase prevede la trasformazione dei rifiuti organici in compost biologico certificato.
  • La terza fase prevede l’utilizzo del compost per fertilizzare l’orto didattico.

La nostra giornata è cominciata proprio con la visita e l’inaugurazione  all’orto didattico dell’Oasi WWF Bosco di Vanzago che sarà alimentato con il compost  biologico prodotto dai rifiuti organici dei tre Autogrill che aderiscono a questa iniziativa, e in cui  si pratica un’ agricoltura biologica e biodinamica assolutamente in armonia con la natura e che contribuiscono allo sviluppo del programma di agricoltura  sostenibile “Terre dell’Oasi”.

I prodotti “Terre dell’Oasi”, realizzati con materie prime coltivate all’interno delle aree protette dal WWF,  sono presenti con un ampio assortimento nel punto vendita  posto all’interno dell’Autogrill Villoresi Est.

L’Oasi WWF Bosco di Vanzago, chesi trova in Provincia di Milano,  e il cui territorio è compreso nei Comuni di Vanzago, Pogliano Milanese ed Arluno, si estende su una superficie complessiva di circa 192 ettari ed  è uno degli ultimi rari boschi tipici della Pianura Padana con esemplari centenari di rovere e di farnia.

All’area boschiva si alternano terreni agricoli, specchi d’acqua e zone umide ricche di canneti e altre specie vegetali protette.

Le rive dei sui quattro laghi sono popolate nel corso di tutto l’anno da alcune specie di avifauna acquatica stanziale come germani, folaghe, gallinelle, martin pescatore, airone bianco maggiore e cenerino, e grazie alle loro caratteristiche naturali sulle loro rive vi è una  varia e numerosa presenza di uccelli.

Tra i mammiferi che popolano il parco é significativa la presenza dei caprioli, del toporagno comune, del topo quercino.

Con il riciclo dei rifiuti organici prodotti in un anno nelle aree di servizio Villoresi Est, Brianza Nord e Brianza Sud, si stima che si dovrebbe riuscire a fertilizzare un terreno di circa 280 mq, quindi una quantità più che sufficiente “nutrire” l’orto didattico dell’Oasi WWF Bosco di Vanzago.

Nel pomeriggio ci siamo trasferiti al Villoresi Est sulla A8 Milano-Laghi.

In questo bellissimo autogrill, i clienti potranno si acquistare i prodotti  “Terre dell’Oasi”, ma sosterranno attivamente anche la diffusione dei metodi di coltivazione naturale, la salvaguardia del paesaggio agrario e la biodiversità, dato che ogni ricavo proveniente dalla vendita dei prodotti “Terre dell’Oasi” sarà reinvestito nella gestione delle Oasi e nei progetti finalizzati al recupero di tecniche di coltivazione naturale.

Autogrill Villoresi Est è stato aperto a gennaio 2013 ma inaugurato l’11 giugno scorso (oggi un anno!) e realizzata interamente secondo gli standard di efficienza energetica e d’impronta ecologica del Protocollo LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e i principi di Design for all e Dasa Rägister per l’accessibilità.

Disegnata dall’architetto Giulio Ceppi la struttura emerge nella forma di un “vulcano” in modo graduale dal territorio fino a raggiungere un’altezza di 27,5m ed è stata costruita  nel rispetto della tutela ambientale e realizzando soluzioni virtuose per un’innovativa ottimizzazione dei consumi energetici e delle risorse, all’insegna della salvaguardia del territorio e dell’ambiente.

Non è un caso che in  questo futuristico ed ecosostenibile autogrill ci sia la prima colonnina elettrica che consente di ricaricare una vettura elettrica in trenta minuti e che proprio qui abbiamo visto Tesla, la macchina elettrica per eccellenza!!!

E il lungo cammino verso’Expo 2015 continua…

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *