Ravioli alla crema di parmigiano e crudo

Tempo di preparazione:

I ravioli sono tra le paste ripiene più conosciute del nostro Paese.Hanno la forma rettangolare, quadrata o rotonda e possono avere il ripieno a base di carne, pesce, verdure o formaggi.Possono essere serviti in brodo o asciutti conditi con sughi o salse a seconda  del tipo di ripieno.

Per i ravioli ripieni di carne, che contengono più proteine  e grassi rispetto agli altri, si utilizzano in genere carni miste di manzo, di maiale, di pollo o di tacchino già cucinate arrosto o brasate amalgamate al parmigiano e alle uova.In genere i ravioli ripieni di carne si servono conditi con i sughi degli arrosti e dei brasati di cui sono ripieni.

Per i ravioli ripieni di verdura, chiamati comunemente, ravioli di magro si usano generalmente verdure di stagione: quelli più famosi sono quelli con ricotta, spinaci e uova e quelli di zucca, ma la nostra fantasia si può sbizzarrire creando abbinamenti piacevoli con gli ortaggi; la cosa importante, però è che il ripieno di verdura  sia poco acquoso. Per avere un composto più pastoso è sufficiente aggiungere una patata schiacciata.

Per i ravioli di pesce si utilizzano generalmente filetti di pesce già cotti a vapore o al forno abbinati a verdure particolari tra cui le ortiche o le erbe di campo. Per avere un ripieno di pesce più compatto si può aggiungere la mollica del pane bagnata nel pane e del bianco d’uovo sbattuto.

Per i ravioli di formaggio, si utilizzano vari tipi di formaggi a seconda delle tradizioni regionali italiane. Tra i più famosi ricordiamo i “pansotti” di magro liguri  con il ripieno di formaggio, uova ed erbe aromatiche, conditi con salsa di noci; i “casancei” bresciani il cui nome deriva dal formaggio con cui vengono conditi e i “culunzones” sardi la cui ricetta si tramanda di generazione in generazione.

Dal punto di vista nutrizionale i ravioli possono essere considerati alimenti completi ed equilibrati e proprio grazie al loro equilibrio nutritivo possono essere considerati dei veri e propri piatti unici.

Quelli che vi propongo oggi sono ravioli ai formaggi…..

Ingredienti   per 4-6 persone

  • 1 panetto di pasta fresca (leggi la ricetta)
  • 1 cespo di radicchio
  • 130 gr. di ricotta senza lattosio
  • 130 gr. di formaggio fresco senza lattosio
  • 70 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi
  • olio extra vergine di oliva Dante
  • sale e pepe

per il condimento

  • 80 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi
  • 100 gr. di ricotta
  • 100 gr. di crudo tagliato a fiammiferi
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 scalogno
  • sale qb

Preparazione

Preparate la pasta fresca per i ravioli. Mentre la pasta riposa, preparate il ripieno e il condimento.

Lavate e mondate il radicchio e tagliatelo a striscioline. In una padella antiaderente fate rosolare lo scalogno tritato finemente e aggiungetevi il radicchio. Fatelo cuocere per circa 10 minuti e spegnete il fuoco.

 

In una terrina amalgamate la ricotta, il caprino e il parmigiano reggiano e il radicchio; aggiustate di sale e pepe.

Stendete sottilmente la pasta con il mattarello e disponetevi sopra il ripieno, a mucchietti distanti 5-6 cm, richiudete premendo bene con le dita e ritagliate i ravioli con l’apposita rotella.

Per la crema  preparate in una ciotola la ricotta e il parmigiano reggiano. Frullate il tutto con un mixer a immersione e mano a mano che procedete, l’olio.

In una pentola con abbondate acqua salata fate cuocere i ravioli e scolateli con il mestolo. In un tegame capiente rosolate uno scalogno tritato finemente con due cucchiai d’olio il crudo tagliato a fiammiferi. A questo punto unite la crema di parmigiano e un mestolo di acqua di cottura e amalgamate il tutto . Fate saltare qualche minuto e servite

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *