Crema di zucca e zenzero

Tempo di preparazione:

Lo zenzero, traduzione italiana di Zingiber, è una pianta erbacea della famiglia delle Zinziberacee, originaria dell’Estremo Oriente. Il suo uso in cucina è limitato quasi esclusivamente, almeno per i gusti occidentali, al rizoma, ossia alla radice. Lo zenzero, nell’antichità una merce rara, oggi è coltivato in diversi Paesi dal clima temperato; ma, con il 35% di tutta la produzione mondiale, è l’India il maggior produttore di zenzero nel mondo.

Possiamo trovarlo con facilità sia fresco, lo zenzero grigio, sia sottoforma di spezia, lo zenzero bianco. Se potete, però, acquistatelo sempre fresco, non tanto perché ha un sapore migliore ma perché, fresco, conserva meglio alcuni dei suoi preziosissimi principi nutritivi, come il gingerolo, l’olio essenziale che è estratto dalla radice. Prima di acquistarlo assicuratevi che sia ben sodo, liscio e privo di muffa.

Il gingerolo è la sostanza più importante contenuta nello zenzero. Oltre a dargli il suo caratteristico sapore aromatico, pungente e delicatamente piccante, il gingerolo è un potente anti-infiammatorio. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato come pazienti affetti da osteoartrite o artrite reumatoide abbiamo riscontrato un miglioramento nella mobilità e una riduzione del dolore. Non solo, recentemente si è scoperto che il gingerolo potrebbe rappresentare un potente alleato nella prevenzione del tumore colon-rettale e, secondo l’Università del Michigan, indurrebbe le cellule del tumore ovarico all’auto distruzione.

Insomma, il consumo di zenzero sembrerebbe avere effetti benefici sulla prevenzione e cura di malattie importanti ma non è tutto, lo zenzero ci aiuta anche nei piccoli disturbi. Ad esempio, in caso di nausea da cinetosi (mal di mare, mal d’auto, ecc); oppure, se soffriamo di raffreddore. Il tè che si ottiene da questa pianta è in grado di prevenire le malattie da raffreddamento e di curarle perché, grazie all’effetto-calore, scioglie il muco nelle vie respiratorie. Infine, con lo zenzero, possiamo combattere i disturbi gastro-intestinali: dà sollievo in caso di dolori o tensione addominale e gonfiori, oppure, può essere assunto, come infuso, in caso di problemi digestivi.

Gli enormi benefici sulla salute e l’elevato apporto nutrizionale (sono contenuti Sali minerali come fosforo, ferro, magnesio, zinco, e vitamina C, E J e molte del gruppo B) fanno dello zenzero un alleato per la nostra salute. In Occidente è sempre più utilizzato, principalmente sottoforma di compresse, unguenti e oli essenziali, venduti in farmacia o in erboristeria.
L’utilizzo migliore per me è, ovviamente, in cucina. Provatelo, ad esempio, in questa ricetta che abbiamo servito fredda come apertura del buffet, oppure, usatelo come semplice condimento per insalate o zuppe.

Ingredienti:

  • 1 zucca
  • 1 radice di zenzero
  • mezza cipolla già lessata
  • brodo q.b.
  • olio extravergine d’oliva
  • foglioline di menta
  • sale
  • pepe

Procedimento:

Tagliate la zucche a fette, eliminate la parte fibrosa e i semi aiutandovi con un cucchiaio, disponetela, con la buccia rivolta verso il bassi,  sulla leccarda del forno rivestita con l’apposita carta, e cuocerla in forno già caldo a 180° fino a che è ben cotta.

Staccate la polpa dalla buccia con l’aiuto di un cucchiaio e mettetela nel mixer  con la cipolla lessata, il brodo, una bella grattata di zenzero, sale, pepe e olio.  Frullate gli ingredienti fino ad avere una crema abbastanza densa; se necessario aggiungete dell’altro brodo.

Versate la crema di zucca e zenzero nelle ciotoline e in ognuna mettete un paio di foglioline di menta.

Ottima da mangiare sia calda che fredda.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *