Acqua di rose, l’antica ed efficace ricetta di bellezza….che fa anche bene

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    2 bottiglie
  • Tempo Totale
    41 Giorni
acqua di rose ridotta

E un liquore piuttosto forte, ma davvero gradevole e conosciuto da pochi.

Un’anziana signora che vive accanto a me mi ha insegnato a preparare quest’acqua di rose. All’inizio ho riso e pensavo fosse una pazzia, in realtà è proprio buona. Le ricette antiche suggellano segreti straordinari che pochi hanno il vantaggio di conoscere.Profumi rimandati da generazione in generazione, formule ed accorgimenti che, nella loro infinita sapienza, sanno regalare risultati straordinari.

Meticolosa è l’attenzione con la quale vengono selezionati gli ingredienti e con cura miscelati tra di essi in alcune antiche ricette, fino ad ottenere prodotti unici, che rimangono profondamente radicati nelle consuetudini popolari. E non a caso essi sopravvivono nel tempo, a testimonianza dei loro straordinari effetti benefici.

Che dire dell’acqua di rose, candida e fresca, che cela effetti subliminali sulla nostra pelle … e non solo.

Eccellente alleato contro macchie, smagliature e rughe

Nota per l’atavica e classica azione di purificazione e pulizia della pelle, l’acqua di rose nasconde benefici molto più ampi, anche a carico di pelli grasse e molto secche.

Ottima alleata contro l’acne, consente di veder ridotta sensibilmente la comparsa dei nemici numeri uno delle adolescenti, i brufoli.

E per le pelli estremamente secche, l’uso dell’acqua di rose risulta salvifico per la guarigione da ferite e scottature, con un effetto lenitivo che difficilmente altri prodotti sono in grado di eguagliare.

E se è vero che macchie, smagliature e rughe attanagliano le donne compromettendone ineluttabilmente la loro bellezza,  è altrettanto vero che l’acqua di rose può mitigarne gli effetti, rendendo la pelle più luminosa, morbida e compatta.

Effetti benefici per uso interno

Non è solo la pelle, per il tramite di applicazioni esterne, a beneficiare dei poteri dell’acqua di rose. Ecco una notizia che allieterà tutti coloro che vanno alla spietata ricerca di segrete formule a beneficio del benessere del proprio corpo: è stato dimostrato come il consumo regolare di acqua di rose garantisca notevoli benefits a carico del sistema gastrointestinale.

Le rose, confinate da molti a mero elemento decorativo dei nostri soggiorni, si rivelano piuttosto altresì uno straordinario coadiuvante per il tratto digestivo in quanto in grado di guarire le membrane mucose e sollecitare l’eventuale scarsa attività fermentativa da parte di stomaco ed intestino. 

Troppo spesso ci si affida a prodotti complessi e costosi, non sempre risolutivi dei classici problemi delle pelle: a volte, come attestano i risultati apportati da questo filtro magico tutto al naturale, basta poco. La natura ci suggerisce la strada più semplice, non è necessario cercare la risposta alla nostra esigenza di bellezza chi sa dove.

Conosciamo di seguito ingredienti e preparazione di questo favoloso prodotto tutto fai da te.

 

Ingredienti per 2 bottiglie

Ingredienti

  • q.b. rose
  • 1 litro e mezzo alcool a 90 gradi
  • 1 lt acqua
  • 200 gr zucchero di canna bianco (tassativamente)

Procedimento

Preparazione

  1. Sfogliate le rose ben fiorite e profumate e riponete i petali di rose in un vaso di vetro grande a chiusura ermetica, alternando uno strato di petali ben pressati e zucchero tanto da farne uno strato e proseguite così fino a riempire il vaso che chiuderete ermeticamente con il coperchio. Lasciare al sole per 40 giorni.
  2. Una volta pronte preparate uno sciroppo mettendo al fuoco 1/2 kg di zucchero ed un litro di acqua. Fate sciogliere bene lo zucchero senza farlo bollire. Togliere le rose e lo zucchero cristallizzato dal vaso e mettete il tutto in un tegame grande. Quando il composto risulta ancora tiepido versate lo sciroppo sulle rose nel tegame grande.
  3. Mescolate bene il tutto e lasciate raffreddare. Una volta freddo aggiungete 1 litro e mezzo di alcool puro che dovrà essere lentamente aggiunto al composto. L'alcool può essere diminuito o aumentato a piacere.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *