Risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio

Tempo di preparazione:

A tavola con un buon risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio

Se amate il riso e i risotti in generale, quella del risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio è certamente una ricetta che fa per voi. Provatela al più presto e vi delizierà con il suo mix di sapori, portandovi a conquistare qualunque ospite.

Si tratta di un piatto sostanzioso e nutriente, facile da preparare e ricco di ingredienti unici. Oltre al cerfoglio, in questa pietanza si incrociano i gusti e le proprietà di tanti alimenti. Scopriamo di più a riguardo e poi portiamo in tavola questo risotto!

Alla scoperta dell’olio di cerfoglio

Il cerfoglio è erba aromatica è molto simile al prezzemolo, con le foglioline finemente disegnate, di colore verde chiaro che si tingono di rosso in autunno. Il suo aroma ricorda sia quello del prezzemolo, ma più delicato, che dell’anice. Ricco di vitamina C, di carotene e di magnesio, questo vegetale ha proprietà emollienti ed è quindi utilizzato nella cura delle contusioni, di punture di insetto etc… Favorisce la digestione e ha effetti benefici sulla circolazione.

Il periodo migliore dell’anno per la raccolta del cerfoglio è la primavera e va raccolto prima che inizi la fioritura. Nell’uso in cucina, proprio come nel caso del risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio, va ricordato che il vegetale va aggiunto ai piatti solo a fine cottura, per far sì che non perda le sue proprietà benefiche e il suo aroma delicato.

Tutte queste interessanti caratteristiche e potenzialità si uniscono a quelle del riso e del parmigiano, elevando notevolmente il valore nutrizionale dell’intera pietanza, conferendo al pasto un’ulteriore dose di proteine, minerali e vitamine importanti per l’organismo. In particolare, con tutti questi nutrienti, abbiamo di fronte un piatto ottimo per promuovere il benessere generale e la salute dei muscoli e dell’apparato scheletrico… anche se ovviamente non è tutto!

La ricetta del risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio: i meriti di questa bontà

Quella che vi proporrò fra poco è una rielaborazione dello chef Daniele Zennaro, su una ricetta che in origine era con le barbabietole. Si tratta di un piatto che abbiamo preparato per Saporie e adesso lo potrete preparare anche voi.

Oltre agli ingredienti di cui abbiamo parlato, insaporiremo ancor più il risotto alla parmigiana con olio di cerfoglio grazie al sidro di mele artigianale, al burro chiarificato e al sale di Maldon… Una bontà tutta da scoprire!

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di riso Carnaroli Riserva San Massimo
  • 1, 5 lt. di brodo vegetale
  • 1 bicchiere di sidro di mele artigianale
  • 1 mazzetto di cerfoglio
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • 150 gr. di Parmigiano Reggiano stagionato 48 mesi grattugiato (Malandrone 1477)
  • 80 gr. di burro chiarificato
  • sale di Maldon

Preparazione

Per la preparazione dell’olio di cerfoglio mettete a bollire un pentolino di acqua salata e sbianchite il cerfoglio con qualche gambo, raffreddate in acqua e ghiaccio, strizzate e frullate emulsionandolo con poco olio extravergine d’oliva. Dovrà risultare una crema verde e fluida. A questo punto conservate a 4°C coperta con della carta da forno doppia per evitare di far ossidare con la luce.

Mettete a scaldare un tegame antiaderente e quando è bello caldo aggiungete il riso, fate tostare qualche minuto e salare appena con un pizzico di sale grosso, sfumare con il vino bianco. Fate consumare e portate a cottura aggiungendo man mano il brodo 

Mantecate con il burro ben freddo e il Parmigiano grattugiato, aggiustare di sale e pepe se necessario e servite puntinando con l’olio al cerfoglio.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *