Lo chef Massimo Livan in azione ai Salotti del Gusto di Artimino

Tempo di preparazione:

Lo chef Massimo Livan ,executive chef dell’Antinoo’s Lounge & Restaurant dell’Hotel Centurion Palace di Venezia, cinque stelle lusso della catena Sina Fine Italian Hotels, sulle tavole di “Salotti del Gusto”, nella location di  Villa Ferdinanda in  Artimino, ha presentato il suo concetto di gusto nel corso del laboratorio “La Cucina di Casanova”.

L’appuntamento, con l’alta cucina veneziana, rivisitata con guizzo e creatività, era per venerdì 25 aprile, alle 13 e lo chef Livan, unico chef veneto presente all’evento, ha presentato due ricette.

La prima ricetta composta da  Sfoglia di pane toscano Antica Bottega del Pane con olio Principe Ibleo, Bagiolo del Caseificio Marovelli, granella di nocciole Sapori di Ieri, salsa allo zafferano Vigna di More e aneto fresco” è stata proposta dallo chef   per “celebrare, attraverso i suoi colori e le sue sfumature, la stagione primaverile. Sapori freschi e genuini sono i veri protagonisti di questo piatto, reso ancora più straordinario grazie all’utilizzo di prodotti di eccellenza”.

La seconda ricetta presentata dallo Chef Livan è stata anch’essa una celebrazione della primavera. E’ stato un piatto in cui, attraverso l’unione di prodotti e ingredienti sapientemente abbinati, quali gli asparagi, ortaggio tipicamente primaverile, la Trota bianca della Fattoria del Pesce e la salsa di lamponi” lo chef ha dimostrato che oltre a  porre una grande attenzione all’alta qualità dei prodotti è attento alla loro stagionalità.

C’è da aggiungere anche che Livan ama molto la primavera con le sue esplosioni di colori e di sapori perché oltre ad offrire una grande quantità di prodotti da utilizzare in cucina quali frutta e verdura, offre anche una grande varietà di fiori eduli e di germogli che contribuiscono a dare sapore, ma anche a guarnire il piatto e lui compone nei piatti delle vere opere d’arte.

Proprio nel corso del laboratorio “La Cucina di Casanova” Massimo Livan ha dimostrato ancora una volta che si può mangiare bene, creando piatti gustosi e saporiti, senza eccedere con i grassi e che fantasia, sperimentazione e conoscenza sono elementi fondamentali per la creazione di un piatto, e a lui questi elementi certamente non mancano…

Al laboratorio dello Chef Massimo Livan  ha preso parte anche il sommelier Francesco Villa che ha presentato, ad accompagnamento delle ricette, tre vini vini d’eccellenza: Vigna di More bianco 2011 (Vigna di More), Santa Maria Pinot Nero Trentino DOC Riserva 2010 (Tenuta Maso Corno) e Valcalepio Doc. Rosso Riserva (La Rocchetta).

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *