La crescia di Pasqua o pizza al formaggio

Tempo di preparazione:

La crescia di Pasqua  o pizza di  formaggio  è un prodotto da forno a base di formaggio molto ricco, profumato e gustoso e saporito.

Nel pesarese dove  la  ha  lo stesso valore simbolico della  colomba, s i mangia a colazione la mattina di Pasqua con la coratella di agnello, il salame, le uova benedette, il pecorino di fossa e le fave fresche.

Nei giorni della settimana Santa, camminando nelle vie di questa zona,, si sente il suo particolare profumo che si diffonde nell’aria e stuzzica  l’appetito e nelle vetrine dei fornai sono esposte di tutte le dimensioni.

Ogni famiglia ha la sua ricetta, quella che vi posto è la ricetta di una cara amica che abita nel Montefeltro.

Ingredienti:

  • 500 gr. di farina 0
  • 50 gr. di lievito
  • 5 uova
  • 1/2 bicchiere di latte senza lattosio
  • 200 gr. di parmigiano reggiano stagionato 36 mesi
  • 150 gr. di olio extravergine d’olio spremuto a freddo
  • 1/2 cucchiaino di pepe
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • sale

Preparazione:

In una bastardella lavorate le uova fino a che non diventano spumose, aggiungete il parmigiano  grattugiato, il sale, e le spezie e amalgamatele al composto.

Coprite la ciotola con la pellicola e la riponetela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Nel frattempo in una ciotola fate sciogliere il lievito con il latte tiepido e aggiungete tanta farina quanta ne basta per ottenere una pastella molto consistente che fate  lievitare fino a che raddoppiato il suo volume.

Quando la pasta lievitata è pronta prendete  dal frigorifero la terrina con l’impasto di uova e formaggio e aggiungete poco alla volta la farina rimasta, setacciata, amalgamatela  bene all’impasto, aggiungete l’olio, lavorate  ancora l’impasto e quando è tutto bene amalgamato poi aggiungete  la pasta lievitata, lavorate con le mani su di una spianatoia  fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.

Con questo impasto riempite a metà  la  teglia di cottura alta, che deve essere più stretta alla base e più al bordo,  leggermente unte d’olio, lasciate lievitare al caldo fino a che l’impasto non ha raggiunto il doppio del suo volume e cuocete le cresce in forno già caldo a 180° per un’ora.

Se l’impasto è troppo rispetto alle dimensioni della teglia di cottura dividetelo in due parti: la crescia durante la cottura lievita e se l’impasto è troppo fuoriesce.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *