Show cooking tra cuochi e stilisti al “Premio Italia a Tavola 2013”

L’insolito binomio vincente…E’ il binomio cucina – moda che si è visto per la prima volta durante lo show cooking tra cuochi e stilisti al “Premio Italia a Tavola 2013”, svoltosi a Firenze il 1° Marzo scorso presso l’Hotel Baglioni e che ha ottenuto un enorme successo.

I piatti preparati dagli chef hanno ispirato i giovani studenti, del corso di Moda dello IED di Firenze, nella creazione di un abito.

Seppur l’idea di trasformare l’anima di un piatto in un abito potesse sembrare un po’ strana e inusuale, è stata, in realtà, il tratto di unione tra due delle nostre maggiori eccellenze: la cucina e la moda simbolo del “Made in Italy” in tutto il mondo,  ed è stata l’occasione giusta per dare ampio risalto alla creatività italiana.

Sei i grandi cuochi italiani impegnati ognuno nella realizzazione di un finger food: Andrea Berton, Filippo La Mantia, Rosanna Marziale, Giancarlo Morelli, Marco Stabile e Daniele Zennaro e i giovani stilisti del corso di Moda dello IED di Firenze che in collaborazione con Manusa, hanno realizzato “in diretta” degli abiti ispirati ai piatti durante la loro preparazione, creando una nuova “mise en place” a capi di abbigliamento classici e vintage.

Andrea Berton Manioca croccante con baccalà mantecato, guacamole e paprika affumicata
Filippo La Mantia La zuppetta di cous cous di Alce Nero con la bottarga di tonno, lime e centrifugato di sedano
Rosanna Marziale Maritata con Grana Padano Dop all’olio del Consorzio Toscano Igp
Giancarlo Morelli Tuorlo d’uovo confit tiepido affumicato, insalatina di quinoo. amaranto e riso soffiato, tartare di salmerino e le sue uova
Marco Stabile Bruschetta al Grana Padano Dop, cavolo nero e olio del Consorzio Toscano Igp
Daniele Zennaro Baccalà mantecato “Pret a porter”

La giuria, formata da giornalisti del settore enogastronomico e professionisti nel campo della moda, ha premiato la coppia formata dallo  chef Daniele Zennaro del Ristorante “Vecio Fritolin” di Venezia con il suo Baccalà mantecato pret a porter , e dal giovane stilista Vincenzo Maddaluni con il suo abito “Sapore di mare” che ha per ingredienti: “tessuto a righe bianco e blu; tessuto a maglia in filato blu; filato bianco e filato di lino; ago, filo da cucito, uncinetto q.b.” e che si prepara seguendo questa ricetta: “Rifinire le estremità della preparazione con una bella bordura abbastanza spessa che esalti la scollatura e faccia ben piombare la gonna. Decorare la bordura inferiore con leggeri pois bianchi. Avvolgere il tutto in scialle di lino realizzandolo, con tanta pazienza, all’uncinetto.”

In premio hanno ricevuto alcune bottiglie di Olio Toscano Igp, al fine di valorizzare l’abbinamento basato sulla creatività e sulla capacità di rappresentare in ambiti diversi lo stile made in Italy.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *