Involtini di crudo con sopresa

Il prosciutto crudo è  il più pregiato tra i salumi del nostro made in Italy; per la sua preparazione si utilizzano le cosce dei suini che vengono salate e fatte stagionare , senza l’ uso di additivi, ottenendo così un ottimo prodotto  dal punto di vista nutrizionale.

Nel nostro Paese il prosciutto crudo è prodotto in diverse zone e il luogo di produzione è determinante  non solo le differenze di gusto e di aroma, più dolce o più salato, anche le proprietà e le qualità nutrizionali, quindi anche la scelta del tipo di prosciutto, è fondamentale per il nostro benessere.

Fra  i prosciutti  più conosciuti citiamo:

  • Il prosciutto di San Daniele:  è un prosciutto DOP del Friuli-Venezia Giulia, che richiede una lavorazione di 12 mesi, di cui 8 di stagionatura. Dal gusto dolce e il profumo intenso, il San Daniele ha fette tenere, di un colore rosso-rosato. è un prosciutto dal sapore dolce e delicato; il suo segno distintivo è lo zampino che fa parte della lavorazione tradizionale di questo prodotto E’ un’ottima fonte di proteine nobili e di alta qualità, di vitamine e minerali, soprattutto fosforo, zinco e potassio. Per la sua facile digeribilità è indicato per qualsiasi dieta.
  • Il prosciutto di Sauris:  è un prosciutto DOP del Friuli-Venezia Giulia del profumo delicato dal gusto dolce, con una delicata nota di affumicato. Il sistema di affumicatura di questo prosciutto è esclusivo di Sauris; è un metodo utilizzato da sempre per sopperire all’eccessiva umidità dell’aria che non consentiva asciugature spontanee soddisfacenti per i prosciutti. Ad oggi esiste una sola piccola azienda che li produce per il commercio.
  • Il prosciutto Veneto Berico-Euganeo: è un prosciutto DOP del Veneto, dalla  forma leggermente pressata e caratterizzato dal sapore aromatico, particolarmente dolce, e dal profumo molto invitante; al taglio si presenta molto morbido, e con le fette di, di un bel colore rosa tendente al rosso.  E’ tipico dell’area pedecollinare al confine meridionale delle province di Padova, Vicenza e Verona
  • Il prosciutto di Parma: è un prosciutto DOP prodotto in Emilia Romagna. E’ uno dei più magri, con la parte di grasso ben localizzata e il colore della parte magra rosa scuro. Per intenderci  è quello con impresso il marchio della corona a cinque punte;  è un prosciutto dal sapore dolce, delicato  e raffinato, ma dal gusto intenso e dall’alto valore nutrizionale.
  • Il prosciutto di Modena: è un prosciutto Dop dal  sapore sapido ma non salato e dal  profumo dolce, intenso e molto piacevole.  E’ prodotto sulla fascia collinare lungo il fiume Panaro, tra le province di Modena e Bologna, zona di grande tradizione emiliana.
  • Il prosciutto di Carpegna: è un prosciutto Dop della provincia di Pesaro, nelle Marche. Conosciuto fin dal Quattrocento quando per la preparazione  si utilizzavano i maiali neri, che vivevano allo stato brado nei boschi di faggio e carpino della zona. Oggi è un  prodotto  aromatizzato con il pepe quindi dal gusto molto aromatico, ma dal gusto delicato, fragrante e  dolce e pastoso.  Adatto ad essere degustato con il pane “sciapo” si gusta tagliato a fette sottili o a mano.
  • Il prosciutto toscano: è un prosciutto DOP della Toscana, dal colore rosso-rosato e dal sapore speziato e intenso, solitamente si serve tagliato in fette spesse. Lavorato seconda una antica tradizione  richiede una stagionatura di almeno 12 mesi.
  • Il prosciutto di Norcia  è un prosciutto  IGP dell’Umbria, dal un sapore intenso, dal profumo speziato e dalle fette di colore rosso.

Ma quali sono le proprietà nutrizionali del prosciutto crudo ?

l prosciutto crudo ha un alto valore nutrizionale in quanto è ricco di proteine di elevata qualità, di aminoacidi essenziali e di Sali minerali tra cui il ferro, il fosforo, il potassio, lo zinco e il selenio. Il suo contenuto di colesterolo, è bassissimo ed è paragonabile a quello della carne bianca;  contiene, invece, una buona dose di acido oleico benefico per la prevenzione dell’arteriosclerosi.

Li ho fatti per Natale e credetemi che sono spariti dal vassoio in pochi attimi!!!!!!!!!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 fette di prosciutto crudo
  • 100 gr di scamorza o zola
  • 3 patate
  • 30 gr. di parmigiano, stagionato 36 mesi,  grattugiato
  • 1 uovo
  • erba cipollina
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

In una pentola con acqua bollente salate fate lessare le patate; quando sono cotte spellatele e passatele nello schiacciapatate ; mettete la purea ottenuta in una ciotola, aggiungete l’uovo, il parmigiano e amalgamate bene gli ingredienti.

Sull’asse di legno stendete le fette di prosciutto, al centro mettetevi una polpettina  di purea di patate, dalla forma  allungata,  nel cui centro avrete messo un pezzettino di scamorza, e arrotolate ad involtino. Chiudete gli involtini con dei fili di erba cipollina, mettetele in una teglia da forno leggermente unta d’olio e cuoceteli in forno già caldo a 200° fino a che il prosciutto risulta essere dorato.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *