Convegno “ Gli ormoni: dalla saliva misuriamo i cicli della vita”

Sabato 22 marzo  scorso, presso I Chiostri dell’ Umanitaria- Sala Bauer (entrata Giardino) in Via San Barnaba 38, a Milano, si è svolto il Convegno dal titolo: “ Gli ormoni: dalla saliva misuriamo i cicli della vita” organizzato dell’Istituto di Medicina Genetica Preventiva Personalizzata diretto dal Prof. Di Fede,  a cui hanno partecipato medici, nutrizionisti e biologi e personal trainer

Noi dell’Associazione de “Il Mondo delle intolleranze” ci siamo occupati della preparazione del break coffee e del buffet freddo che si ispirava alla Paleo Dieta.  Il menù stilato secondo i principi di questa dieta ha molto incuriosito i presenti che l’hanno molto apprezzato.

Alessandro ha preparato il coffee break a base di centrifugati salutari, mentre con il supporto dello Chef Carlo Molon abbiamo preparato:

  • Centrifugato di carote
  • Centrifugato di sedano
  • Centrifugato di pomodoro
  • Pinzimonio di verdure
  • Insalata di puntarelle
  • Crema fredda di spinacino e latte di soya
  • Crema di zucca e zenzero
  • Crema di melanzane e peperoncino
  • Scaglie di parmigiano con noci e uva
  • Insalatina di pollo sedano e parmigiano
  • Insalata di prugne secche all’arancia e cipolla rossa
  • Spiedini di frutta

e con l’aiuto di Laura  abbiamo preparato:

  • Frittata al forno con cavolfiore e curcuma
  • Fruttata al forno con finocchi, zucchine, carote, porri e gherigli di noci
  • Involtini di verza con carne trita aromatizzata al finocchietto selvatico
  • Insalata di tacchino marinato agli agrumi e zenzero con anacardi

Uno dei momenti che ho trovato molto interessante è stato quando Claudio Tozzi che  è’ considerato il “guru” delle palestre italiane,  dell’ alimentazione Paleo diet e del benessere. Da sempre combatte l’uso del doping nello sport, anteponendo in questo modo anche il suo lavoro di informazione tecnica.

Ma vi starete chiedendo che tipo di dieta sia, ebbene tale nome deriva dal fatto che il paleolitico è un era, da 1,5 milioni a 10.000 anni fà, in cui vivevamo appunto di sola caccia/raccolta. Nello specifico, i cacciatori-raccoglitori traevano fino al 65% della loro energia dagli animali vertebrati, mangiando ogni parte della selvaggina e dei pesci, nutrendosi raramente di uova e senza mai consumare latte e derivati.

Consumavano crudi una certa varietà di frutti freschi, foglie, fiori e bulbi, molti dei quali ricchi di composti che prevengono molte malattie; adesso però sono stati tolti dalle tecniche delle moderne coltivazioni. I cereali fino a 10.000 anni fa non veniva consumati e quando lo erano non si macinava finemente il grano o si producevano farine prive di fibre.
Non assumevano sale e la loro dieta era ricca di sali di calcio e di potassio. Molti erano nomadi, raramente si accampavano in un singolo posto abbastanza a lungo da permettere la fermentazione dei frutti o altre parti di piante ricche di carboidrati in etanolo o acido acetico (aceto) e certamente non distillavano bevande altamente alcoliche. Tutti i problemi legati al bere birra o vino, ubriachezza, cirrosi epatica, alcolismo e incidenti stradali, nascono tutti dal fatto che il nostro organismo non si assolutamente evoluto con queste bevanda e quando si ingeriscono impazzisce.
Ed ecco svelato il perchè del menù preparato oggi ai partecipanti al corso. La dr.ssa Carassai ci ha dato specifiche istruzioni sulle regole per applicare al meglio questo tipo di alimentazione, la cui messa in pratica è decisamente semplice e cioè assumere regolarmente:

  • Carni magre, pesce e frutti di mare
  • Frutta e vegetali non amidacei
  • Niente cereali
  • Niente legumi
  • Niente latticini
  • Niente cibi industriali; tutto quello che ha un etichetta potrebbe essere un problema
  • Per quanto riguarda la frutta secca, può essere consumata, anche quella grassa; solo quando si deve perdere peso non deve esserne consumata più di 100 grammi al giorno. Successivamente quando la Paleo Diet vi cambiarà il metabolismo potrete assumerne a volontà. Consigliate le noci, i pinoli, le mandorle, ma non le  arachidi, perchè sono legumi.

Cibi da ridurre o eliminare nella Paleo Diet

  • Tutti i cibi spazzatura e i prodotti industriali
  • Cibi con farina bianca, di kamut, di farro,farina di frumento di 0 e 00, zucchero
  • Pane fresco e confezionato, grattugiato, torte, cereali per la colazione, biscotti, cracker, merendine industriali, pasta secca e fresca, crostate, focacce, piadine e tigelle, base pronte per pizze, per focacce e per torte dolci e salate.
  • Tutti i dolcificanti artificiali e gli edulcoranti (aspartame, saccarina, ecc.)
  • Tutti i cibi che contengono sciroppo di mais al alto contenuto di fruttosio
  • Le verdure amidacee ad alto carico glicemico, come le patate lesse
  • I succhi di frutta industriali
  • Le verdure in scatola
  • I cibi con acidi grassi idrogenati (che vengono trasformati in grassi trans)
  • Gli oli raffinati, come quelli di mais, girasole, arachidi e semi vari
  • Le carni rosse non biologiche e le frattaglie
  • I grandi pesci predatori e il pesce pescato in fiumi inquinanti che contengono alti livelli di mercurio, come pesce spada e il tonno.
  • La caffeina
  • Alcool (non più di tre bicchieri di vino rosso a settimana
  • Conservanti, additivi, coloranti

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *