Rodrigo Oliveira e la sua “cucina inclusiva, aperta a tutti, non esclusiva”.

Tempo di preparazione:

Rodrigo Oliveira è lo chef del Mocotó  uno dei ristoranti più quotati di San Paolo del Brasile, locale  che è una vera e propria  insegna di «Gastronomia democratica»: non si prenota, è aperto a tutti ed il menù è alla portata di tutti.

L’ho visto e sentito parlare nella sala auditorium di Identità Golose in merito a “ Una golosa intelligenza” e solo a sentirlo parlare, con quel tono di voce pacato e nel contempo sensuale si rimane rapiti e affascinati dai racconti che fa della sua terra, dei suoi prodotti e dei suoi sapori.

Si rammarica che quando si parla di Brasile si pensi alle spiagge e al Carnevale e non ai suoi prodotti e alla sua cucina e si augura che questo possa accadere presto. Oliveira ha il grande pregio di essere un grande interprete della cucina brasiliana, una cucina  fatta di tapioca, di  manioca, di  farofa ( farina di mais ), di  formaggi, di carni  e di dessert tipici della tradizione contadina brasiliana.

La tapioca è fecola di manioca, un tubero commestibile conosciuto come cassava/casava o yuca/yucca, originaria del Sudamerica, la cui coltivazione risale a non meno di 10.000 anni fa.E’ un alimento molto digeribile, molto leggero e nutriente, importante fonte di carboidrati che non contiene glutine.E questo è l’aspetto che maggiormente mi interessa.

Ho problemi di intolleranza al nichel e al lattosio e sono a stretto contatto con persone affette da varie intolleranze tra cui quella al glutine e lo scoprire nuovi prodotti e il loro utilizzo è per me una grande gioia.

Alla tapioca che è trasparente, gelatinosa, inodore e insapore  occorre aggiungere del colore, del profumo e del sapore e Oliveira ci ha dato dimostrazione della sua bravura preparando dei piatti molto allegri e colorati oltre che salutari. E anche in questo caso non di può dire altro che si parla di “una golosa intelligenza”

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *