Moreno Cedroni: la sua “Golosa Intelligenza è arte e innovazione…

Tempo di preparazione:

Che Moreno Cedroni sia un genio è ormai risaputo! E’ uno chef che, con il suo genio e la sua creatività dimostra di avere una grandepadronanza degli ingredienti,delle tecniche di cottura, delle cucine di tutto il mondo e di conoscere le varie filosofie di alimentazione.

Grazie alla sua ospitalità, professionalità, raffinatezza, al Ristorante “ La Madonnina del Pescatore” di Senigallia si viveuna esperienza sensoriale unica e speciale con accostamenti di altissimo livello di sapori, profumi gusti .

Nel corso di Identità Golose, durante un piccolo corso di cucina giapponese con lo chef  Ichikawa  ha dimostrato la sua padronanza degli alimenti provando a cuocere i funghi Shitake, che definisce  uno dei suoi funghi preferiti per la sua consistenza  elasticache rende la  masticazione molto allegra e croccante, funghi che  in Giappone sono anche utilizzati per la preparazione delbrodo dashi.

Per raggiungere la giusta consistenza li ha cotti  tagliati in senso verticale e orizzontale,in un sacchetto sottovuoto con poco olio per 1 ora e mezza a 90° e come dice lui questa “è la temperatura  adatta per ottenere una cottura perfetta, dove la masticazione diventa elegante”.

Successivamente all’acqua bollente dei funghi sono stati aggiunti dell’anice stellato, il limone keniane, il  sale poi il tutto è stato scolato e addensato con xantana per ottenere una salsa.

Altri piatti preparati in questa lezione sono stati i filetti di baccalà marinati con  sale, zucchero e pepe biancocon salsa piccante è stata ottenuta mettendo in un tegamino olio extravergine, aglio e peperoncino frullati con patate lessate, acqua, prezzemolo sbollentato e sale.

Per completare il piatto Cedroni ha marinato con salsa di soia e miele d’acacia un filetto di lepre, l’ha scolato, tagliato a dadini posizionandolo sul baccalà crudo e marinato.

E un opera d’arte è pronta per essere servita in tavola…

Comunque, come già detto per Bottura  dietro a un grande chef c’è sempre una grande donna, dietro lui c’è la moglie Mirella che tutt’ora lo aiuta nell’orchestrazione del ristorante.

Applausi!!!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *