Cena al Devero’ Hotel di Enrico Bartolini

Se siete sull’autostrada Milano/Venezia quando arrivate al casello di Cavenago – Cambiago non potete fare a meno di notare un’enorme costruzione cilindrica tappezzata di bandiere di tutto il mondo e se dando un’occhiata all’orologio e pensate che sia l’ora giusta per una cena strepitosa, datemi retta, uscite e vi troverete soddisfatti.

Datemi retta, non vi sto invitando ad andare in una trattoria di paese ma al Devero’. Qui avrete il piacere di incontrare Enrico Bartolini, uno degli chef stellato che ho avuto il piacere di incontrare in parecchi eventi di qualità internazionali ai quali ho partecipato. Se dovessi definirlo in un’unica parola non avrei dubbi: un “Gentleman” in cucina. Ha una classe innata ed è molto pacato e tranquillo….

Avere nel nostro paesino un ristorante con uno Chef  con due stelle Michelin non è da poco….. e io sono orgogliosa di conoscerlo e di aver collaborato con lui.

Se devo esprimere la mia opinione non posso che dire ottima cucina ad un prezzo ragionevole. Certo non è un ristorante dove si puo’ andare tutti i giorni ma sicuramente competitivo  se faccio il confronto con altri ristoranti dove sono stata ma di qualità’ molto inferiore.

Ero con il mio braccio destro, Maria Grazia, e appena entrate abbiamo avuto l’impressione di un ambiente  freddino. Tavoli molto distanziati fra di loro ma tutti ben apparecchiati. Il personale di sala e’ stato davvero gentile e ci ha sistemato nella saletta privata da sole. Enrico Bartolini si è presentato subito al tavolo e con lui abbiamo scelto il menu che presenta varie opportunità, con menu degustazione e scelte alla carta.

La mise en place e’ stata perfetta, semplice ma elegante nello stesso tempo. All’inizio della cena ci sono state servite delle amouse bouche inaspettate e insolite che hanno reso la cena assolutamente all’altezza delle mie aspettative. Dopo gli antipastini abbiamo scelto il “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola” e chi mi segue sa che mangio il gorgonzola da pochi mesi ma credetemi! Mi avevano avvisato che è il piatto forte del ristorante: assolutamente da provare!

Siamo passati subito al dolce e abbiamo preso: Castagna cremosa, zenzero e zabaione al whisky la Mary e Rosa bulgara, Tè e chips di melograno per me

Ma il bello non è stata solo la cena!!!!!!!!!! Alla fine vicino alla cassa c’era il suo nuovissimo libro dedicato alla pasta e volete che lo  facevo mancare autografato da Enrico nella mia biblioteca??? Sia mai……….

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *