CHEF GLUTEN FREE di Marco Scaglione

Tempo di preparazione:

Ho conosciuto Marco Scaglione al Gluten Free Expo dello scorso anno a Brescia, e a quel tempo conoscevo solo la mia maledetta intolleranza al “nichel” e quando sentivo parlare di celiachia dicevo ” poverini”……

Ho acquistato il suo libro per potermi informare e conoscere meglio la celiachia, mi piacque la copertina e dopo una sbirciata veloce alle pagine interne e viste le bellissime fotografie mi son detta “si puo’ mangiare bene se il problema lo conosci, proprio come nel mio caso”.

Ho imparato tanto anche su questa patologia grazie a Marco. Poi qualche settimana fa per un progetto che stiamo portando avanti sulla celiachia silente ho avuto la pensata di ricontattarlo per chiedere aiuto e consigli. Disponibilissimo si è prestato fin da subito a darmi una mano e da qui la mia idea di rendervi partecipi del lavoro che fa questo ragazzo.

Siciliano di nascita, viene adottato dalla Toscana nel 1998. Cresce alla scuola alberghiera
di Montecatini Terme, poi inizia un percorso lavorativo in Francia, per proseguirlo in
Italia, battendo diverse regioni. Si specializza nel senza glutine nel 2001, affiancandosi
all’Associazione Italiana Celiachia per il progetto Saharawi; la sua passione cresce nel
tempo e si sviluppa in corsi di cucina per famiglie e appassionati, fino alla formazione in
Toscana dei ristoratori che vogliono entrare nel mercato del senza glutine. Dal 2009
partecipa in qualità di relatore all’interno di diversi convegni dedicati al senza glutine.

La sua è una cucina di ricerca, in costante sviluppo, che si fa forza della tradizione
gastronomica italiana ed europea, richiamando i prodotti del territorio e facendo
emergere le tipicità regionali.
L’ambito del senza glutine è per lui una sfida continua, all’elaborazione del gusto
tradizionale, alla riscoperta di cereali antichi e all’insegna di prodotti naturalmente senza
glutine. La curiosità e lo stupore sono alla base del suo lavoro di approfondimento e lo
portano approfondire continuamente le potenzialità gastronomiche di ogni ingrediente.
Alla base di questo processo culinario vi è la convinzione che gli ingredienti vadano
rispettati nella loro identità e trasformati in modo naturale, senza forzature e tecniche di
cottura aggressive, evitando quindi di snaturare le naturali combinazioni di gusto, con
grande rispetto delle peculiarità di ciascun alimento

Un’opera con cui i celiaci potranno vivere al meglio la propria alimentazione, tornando a sfiziarsi in cucina e riscoprendo il gusto del pane, della pasta e dei dolci, senza esclusioni, evitando di scendere a compromessi con il gusto.

Cucinare senza glutine e riuscire a farlo con successo per tutta la famiglia o per un interno gruppo di amici, rappresenta oggi una strada facilmente percorribile… non ci credete?

Provare per credere….

Detto in parole diverse, ma il senso non vi sembra di averlo già letto anche sul mio libro……….correte in libreria ad acquistare questo capolavoro!!!!!!!!!!!

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *