Ragù senza pomodoro adatto per i “nichelini”

Tempo di preparazione:

Avevo voglia di una pastasciutta come non mi capitava da mesi…..Bella, fumante e profumata! Ma ahimè ho dovuto inventare un ragù un po’ particolare per potermi togliere questo sfizio…..

Uno degli alimenti che fa dannare gli intolleranti al nichel ed è risaputo dalla stragrande maggioranza delle persone, è il pomodoro!!!! Percui ho avuto l’idea di provare un’alternativa, perlomeno per simulare il colore…..

Il risultato ha superato ampiamente le mie aspettative!!! Ho provato a farlo sia con le olive verdi che con le olive nere e mi è piaciuto in egual modo.

Ho condito sia le tagliatelle con la farina di canapa che ho preparato nei giorni scorsi che i tagliolini di kamut che i sedani di farro…..

Ingredienti per 4/6 persone

  • 1,5 kg. di peperoni rossi
  • 200 gr. olive verdi o nere denocciolate
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglie di salvia
  • 500 ml di brodo di carne
  • 250 gr. di carne di manzo
  • 100 gr. di pancetta
  • 100 gr. di luganega (salsiccia fresca)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale

Preparazione

Grigliate i peperoni nel forno e quando la pelle esterna si sarà ben abbrustolita,  sigillateli in un foglio di carta da forno in modo che il vapore aiuterà ad asportare facilmente la pellicina.

Appena saranno tiepidi sbucciateli, togliete i semini e tagliateli a pezzi e frullateli fino ad ottenere una crema liscia e densa quasi da sembrare una passata di pomodoro.

Tritate le olive verdi o nere. Tritate finemente aglio, salvia e rosmarino e mettetele a scaldare in un tegame antiaderente senza condimento.

Unite la carne trita di vitello, la salsiccia e la pancetta e fate rosolare a fiamma alta mescolando continuamente con un mestolo di legno. Sfumate con il vino bianco, lasciatelo evaporare, salate e bagnate il tutto con un mestolo di brodo caldo e continuate la cottura per circa 1 ora aggiungendo, se necessario, il brodo.

Trascorso questo tempo aggiungete le olive tritate e il sugo di peperoni e ultimate la cottura ancora per circa 30 minuti.

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *