Pappardelle con farina di kamut al sugo di cinghiale

Tempo di preparazione:

Sono venuti a trovarci degli amici dalla Toscana e ci hanno regalato del cinghiale nostrano. All’inizio ero un po’ restia ma poi mi son detta: posso anche cucinarlo e non mangiarlo se non mi piace. E’ cosi è stato!!!

Ho preparato questo piatto e se lo sono sbafato marito e figli!!!

Ingredienti per le pappardelle per 6 persone:

  • 500 gr. di farina di kamut
  • 5 uova
  • olio extravergine di oliva
  • 1/2 cucchiaio di curcuma

per il sugo

  • 500 gr. di polpa di cinghiale
  • 400 gr. di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 dl di vino rosso
  • 1 dl di brodo di carne
  • olio extravergine di oliva

Preparazione

Sulla spianatoia formate con la fontana di farina e al centro rompete le uova, aggiungete il mezzo cucchiaio di curcuma e cominciate a impastare con le mani finche non sarà un impasto bello morbido ed elastico. Formate una palla e avvolgetela in un canovaccio pulito o della pellicola da cucina e mettetela in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo spezzare l’impasto in panetti e aiutandovi col mattarello stendete la pasta fino ad ottenere una sfoglia molto sottile.

Per comodità io uso la macchina per fare la pasta, ma sia che usate il mattarello che la macchina la raccomandazione  è quella di tenere la spianatoia ben infarinata per evitare che la pasta si attacchi ovunque.Tirare le strisce di pasta facendole passare più volte nella macchina ed avvicinando sempre di più i rulli fino ad ottenere lo spessore desiderato.

Stendere le pappardelle su un piano infarinato e lasciate asciugare per circa due ore

Pelate e tagliate a dadini la cipolla, la carota e il sedano. In un tegame di terracotta scaldate l’olio e unite le verdure lasciandole appassire per circa 10 minuti.

Tagliate la carne a dadini e aggiungeteli alle verdure, mescolate e lasciate insaporire a fuoco vivace per circa 10 minuti, poi alzate la fiamma, versate il vino e lasciatelo sfumare.

Unite la polpa di pomodoro e dopo qualche minuto aggiungete il brodo e lasciate cuocere il ragù a fiamma bassa per almeno 3 ore.

Lessate le pappardelle in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente, trasferitele in una zuppiera, conditele con il ragù e servite immediatamente.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *