Fantasia di bresaola, un piatto fresco per l’estate

La bellezza fisica nel mondo di oggi rive­ste un’importanza che va al di là di quella che per il passato poteva essere l’aspirazione ad una particolare avvenenza, il più delle volte fine a se stessa. Per inserirsi in modo valido e producente nella moderna società non basta all’individuo essere qualificato, ma deve anche essere in possesso di un fisico sano, armonio­so e piacente.

Qualunque giornale o rivista accada di sfogliare, balzano agli occhi articoli che invi­tano a curare la bellezza del viso, dei capelli e dei denti. Che tutte le riviste più quotate de­dichino alla bellezza interessanti rubriche di­mostra come il raggiungimento di essa sia con­siderato un mezzo utile a tutti i fini. Indubbia­mente la cura della persona, l’uso oculato e continuo di buoni prodotti di cosmesi sono ottimi coadiuvanti per ottenere una bella pre­senza fisica, ma tutti gli accorgimenti non de­vono far dimenticare che la prima condizione per raggiungere tale scopo è di godere di un perfetto stato di salute.

Se per il passato si poteva considerare per buona salute l’assenza di malattia, oggi, col progredire delle ricerche scientifiche, si è potuta raggiungere la convinzione che la salute non è soltanto assenza di malattia, ma un quid in più che può chiamarsi stato ottimale, determinato da un complesso di condizioni passibili di essere potenzia te dall’individuo stesso.

L’alimentazione è appunto uno dei mezzi con i quali è possibile modificare e migliorare le condizioni fisiche di ogni individuo. Infatti, che la buona salute sia in stretta correlazione con un’alimentazione sana e bilanciata è con­cetto ormai acquisito, così come ormai fa par­te delle moderne teorie scientifiche il fatto che in tutti i casi patologici la dietetica è il miglior coadiuvante della medicina; ma che un’ali­mentazione appropriata sia uno dei principali fattori capaci d’influenzare la bellezza di una persona, è una verità ancora da pochi conside­rata e tanto meno accettata.

Che cosa è la bellezza se non un insieme di fattori che, uniti, concorrono a dare un aspetto piacevole ed equilibrio al fisico di una persona?

Una figura armoniosa, la cui base sia costituita da uno scheletro sano e regolarmen­te sviluppato, una carnagione fresca e lumino­sa, una dentatura candida e perfetta, due oc­chi vivi e brillanti, una capigliatura lucente e folta sono indubbiamente i fattori primi di quell’avvenenza cui tutti tendiamo. Ebbene, tutti questi attributi vengono sicuramente in­fluenzati dai diversi tipi di alimentazione, tan­to che la carenza di alcuni elementi nutritivi può provocare modificazioni esteriori notevo­lissime.

La scoperta delle vitamine e dei sali mi­nerali, gli studi della scienza dell’alimentazio­ne fatti attraverso più di un cinquantennio hanno aperto alla medicina e alla dietologia nuovi orizzonti. Come all’inizio di queste sco­perte è stato possibile affermare che alcune carenze alimentari, se rilevanti, sono in gra­do di provocare vere e proprie malattie quali, ad esempio, rachitismo, scorbuto, pellagra, ecc., così si è arrivati in seguito ad accertare come una deficienza, sia pur minima, di una o più sostanze riesca a produrre nell’individuo alterazioni nocive, sia dal punto di vista saluta­re sia estetico.

Estetica e salute sono inscindibilmente legate fra di loro, perché l’una non può sus­sistere senza l’altra. Ammettendo anche che una persona possegga lineamenti fini e rego­lari, non potrà mai colpire per la sua bellez­za se le mancheranno gli attributi già elencati, che soli contribuiscono a darle risalto.

Cominciamo a fare una buona ricetta leggera, gustosa e nutriente…

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. di bresaola
  • 1 scarola
  • 1 limone
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Preparazione

Pulite, lavate e asciugate la scarola, Sistemate l’insalata in un piatto di portata.

Tagliate la bresaola a strisce di circa 2 centimetri e disponete la su un piatto.

Spremete il limone e mettete lo in una ciotola. Aggiungete l’olio, un pizzico di sale

e mescolate. Versate il condimento preparato sulla bresaola e lasciatela marinare per circa 10

minuti. Versate la bresaola con il suo condimento sull’ insalata. Mescolate con delicatezza e servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *