Riso Carnaroli Superfino della Riserva San Massimo e non cambi facilmente!

Il Riso Carnaroli Superfino della Riserva San Massimo nasce in una zona fertile e pianeggiante a breve distanza dal terrazzo che domina la Valle del Ticino, a Gropello Cairoli, nella Lomellina in provincia di Pavia.

Il processo di produzione del Riso Carnaroli Superfino della Riserva San Massimo, dalla trebbiatura al confezionamento, avviene ancora in modo artigianale e tradizionale. Ciò permette al riso di mantenere integri il sapore, la fragranza e tutte le qualità organolettiche ottenute durante la crescita che avviene in un ambiente naturale e incontaminato dove la conformazione geografica ed ambientale non ha subito i mutamenti portati dall’agricoltura intensiva.

La riserva san massimo si estende per circa 600 ettari, ma solamente 100 ettari vengono utilizzati per la produzione del carnaroli, perché seminiamo solo nei campi più fertili, dalla semina alla raccolta passano 165 giorni, un’attesa lunghissima, ma  vale la pena di aspettare per avere un riso eccellente!

Una volta raccolto il riso viene essiccato nel moderno essiccatoio a gas metano, che oltre a garantire la salubrità del riso, riesce a moderare la temperatura di essiccazione, infatti l’essiccazione viene effettuata a una temperatura più bassa della media, per riuscire a mantenere integro e compatto ogni singolo chicco di riso.

Al termine del ciclo di essiccazione, stocchiamo tutto il riso in silos arieggiati per lo stoccaggio, come facevano i vecchi contadini, e senza aggiungere alcun tipo di conservante nocivo, poi di volta in volta (in base alle esigenze nei nostri clienti), piliamo piccole quantità di riso garantendo in questo modo la massima freschezza del prodotto.

La pilatura viene fatta utilizzando macchinari antichi di tipo “Amburgo” dove il processo di raffinazione è effettuato a bassa intensità, in modo ancora artigianale e tradizionale. Questo processo di raffinazione permette al nostro riso di mantenere integro sia il sapore che la fragranza, oltre a tutte le qualità organolettiche presenti, assimilate durante la sua crescita.

Per preservarlo, lo confezioniamo in sacchetti in atmosfera protetta (MAP), che garantisce di mantenere invariate le sue qualità nel tempo (la data di scadenza è circa di 2 anni).

Ogni singola confezione di riso passa tra le mani del responsabile di produzione che controlla la qualità sacchetto dopo sacchetto, e solo se ogni chicco è perfetto, viene etichettato e diventa pronto per andare nelle cucine più attente.

Contattare: Azienda Agricola San Massimo – Loc. San Massimo – 27027 Gropello Cairoli (PV)
E-Mail:info@riservasanmassimo.net

 

Condividi!

Un commento a “Riso Carnaroli Superfino della Riserva San Massimo e non cambi facilmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *