Ravioli di “montagna”

Tempo di preparazione:

Sono da poco tornata da San Cassiano per l’evento dei Salotti del Gusto e ho avuto modo di avere questa ricetta per fare dei ravioli chiamati “di montagna”, e credo siano chiamati cosi per la farina di segale che viene usata. Così, visto che ho avuto in regalo un sacchetto di questa farina, ho deciso di cimentarmi  in questa ricetta.

La segale è  un cereale che troviamo sempre più spesso sulle nostre tavole perchè è segno di un’alimentazione sana. A differenza del frumento, contiene un glutine con bassa attitudine panificatoria.

La segale è tra i cereali più ricchi di sodio, potassio, calcio e iodio, contiene buoni quantitativi di ferro e di acido folico, importanti nella rigenerazione del sangue e nel mantenimento dell’elasticità delle arterie.La farina di segale ha un´alta quantità di fibre che aiutano regolarizzare la flora batterica intestinale e a curare e prevenire la stipsi. E’ una farina che ha un basso indice glicemico ed è quindi indicata nella dieta dei diabetici

La segale è tra i cereali più ricchi di sodio, potassio, calcio e iodio, contiene buoni quantitativi di ferro e di acido folico, importanti nella rigenerazione del sangue e nel mantenimento dell’elasticità delle arterie.

Nella preparazione di questi ravioli la parte piu difficile è fare la pasta, poichè poi il ripieno è semplicissimo e si prepara in un battibaleno……..

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g di farina di grano tenero
  • 250 g di farina di segale
  • 2 uova
  • olio di oliva extra vergine
  • sale

Per il ripieno

  • 300 gr. di bietole
  • 200 gr.  di ricotta di pecora
  • 50 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • sale qb
  • noce moscata qb
Per il condimento
  •  burro vegetale e olio di oliva extra vergine
  • 1 spicchio di aglio
  • foglie di salvia
  • 40 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
 Preparazione

Versate le farine a fontana sulla spianatoia, fate un incavo al centro e sgusciatevi le uova,un filo d’olio e il sale ed impastate fino ad ottenere una pasta elastica e morbida. Coprite con la pellicola e lasciatela riposare per circa mezz’ora a temperatura ambiente

Lessate le bietole e tritatele.In una terrina amalgamate la ricotta per renderla cremosa ed unitevi, il parmigiano, la noce moscata, salate e mescolate con un cucchiaio di legno.

Spolverate con la farina la spianatoia e tirate con il matterello la pasta abbastanza sottile.Distribuite su metà pasta, a circa 5 cm di distanza tra loro, con l’aiuto di un cucchiaino, il composto di ricotta, ricoprite con l’altra metà della sfoglia e ritagliate con la rotellina dentata, tanti ravioli quadrati.

Lessateli, scolateli al dente e conditeli con la salsina che preparete all’ultimo minuto facendo rosolare in un pentolino l’olio, il burro,  l’aglio intero e la salvia. Togliete l’aglio e versate sopra i ravioli questa salsina e spolverate con abbondante parmigiano reggiano

Sono buoni anche conditi con dell’olio allo scalogno, cosparsi con delle foglioline di timo e con dei rametti di rucola.

 


Condividi!

2 commenti a “Ravioli di “montagna”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *