Insalata mista in pinzimonio, veloce e semplice ma tanto buona

Tempo di preparazione:

Vinagrette è il nome usato soprattutto nel linguaggio della grande cuisine per indicare quello che. in famiglia, si chiama semplicemente « olio e aceto» o, con voce americana – e con l’aggiunta di senape – french dressing, ossia condimento alla francese. Alla voce insalata abbiamo già accennato alla salsa vinaigrette nella sua versione più semplice, e ad alcune delle numerose varianti che consente.

Il suo consumo è sconsigliato ai soggetti affetti da particolari condizioni morbose per le quali sono controindicate in genere salse piccanti, droghe e spezie che stimolano la secrezione gastrica (dispepsie, pirosi, gastriti, gastroduodeniti, ulcera peptica), e generalmente in tutti gli stati infiammatori della mucosa gastrica e inte stinale.

È invece consigliata ai soggetti magri, con scarso appetito, o anoressici.

La salsa si può preparare anche in anticipo, ma poiché, riposando, l’olio tende a salire a galla, occorre, prima di servirla, battere nuovamente la vinaigrette con la forchetta o con una frusta metallica, facendo attenzione a non rendere il composto spumoso (e per questo, anche se l’apparecchio può essere utile per sminuzzare eventualmente dragoncello, prezzemolo, cetriolini, capperi, l’uso del frullatore è sconsigliato).
La vinaigrette è usata anche per condire o marinare altre vivande, quali la testina di vitello fredda, come variante dell’insalata di nervetti, il lesso avanzato, da consumare freddo ecc., sostituendo, in alcuni casi, il bagnetto verde.

Questa ricetta si presta benissimo ad essere condita con una vinagrette, e ho sostituito l’aceto con del limone.

Gli straordinari benefici del radicchio rosso

L’insalata mista in pinzimonio non è solo buonissima e semplice da preparare! Si tratta anche di un contorno molto sano grazie agli ingredienti utilizzati per preparlo. Tra questi è possibile ricordare il radicchio rosso. Vero e proprio elisir di salute, è consigliato a chi soffre di diabete. Eccellente antinfiammatorio, è considerato da molti una valida soluzione naturale per tenere sotto controllo l’artite.

I suoi benefici non finiscono certo qui! Il radicchio rosso, infatti, è consigliato anche per via del suo potere depurativo, decisivo per chi soffre di stitichezza.

Chi conosce le carote gialle?

Questa insalata mista in pinzimonio ha tra gli ingredienti le carote gialle nane. Chi ne ha mai sentito parlare? Molto probabilmente pochi tra voi! Eppure sono una realtà in Italia e non solo. Per capire qualcosa di più sulle loro caratteristiche è il caso di ricordare che esistono diverse soluzioni cromatiche quando si parla di carote. Quelle che crescono allo stadio selvatico sono di solito bianche o tendenti al giallastro.

La carota arancione che conosciamo tutti è nata grazie all’iniziativa e all’intraprendenza degli olandesi, che selezionarono e incrociarono diverse varietà fino a ottenere la cromia oggi a noi nota!

Ingredienti

  • Lattuga o ricciola qb
  • radicchio selvatico rosso qb
  • 2 zucchine
  • 2 peperoni gialli
  • 4 carote gialle nane
  • 4 pomodori ciliegino
  • 1 limone
  • q.b.olio extra vergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Private il radicchio dalle radici. Private l’insalata del gambo e delle prime foglie. Riducete il fogliame delle carote gialle. Tagliate i peperoni gialli privandoli del gambo e dei semi. Ora lavate accuratamente tutta la verdura.

Asciugatela. Disponete l’insalata verde a raggiera in una ciotola ampia. Inserite al centro le foglie di radicchio. Incastrate tra le foglie le zucchine tagliate a rondelle, i peperoni tagliati a listelli, i pomodori tagliati a metà e una carota gialla.

A parte preparate un intingolo a base di olio, sale e limone. Versare sulle verdure a crudo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *