I salotti del gusto – S.Cassiano (BZ)

In compagnia di Maurizio De Pasquale, mio marito Gabriele, Chiara Zoppei ho passato due giorni in Alta Badia per partecipare ai Salotti del Gusto, un’appuntamento enogastronomico che ha riunito tantissimi produttori vinicoli e agroalimentari che sono stati selezionati in tutta Italia e altrettanti chef che sono stati gli autori di originali abbinamenti cibo-vino, in un format totalmente innovativo rafforzato da una forte componente web.

Una delle chicche che ho preferito sono state le originali degustazioni sensoriali ambientate nella Spa. Un vero luogo di perdizione……………Ho provato la “stanza del silenzio”, dove mi sono cullata nei materassi ad acqua, inebriata dagli aromi di mosto e spezie e cullata dalla musica di sottofondo.

Ci sono stati molti convegni ed  approfondimenti che hanno toccato varie tematiche, tra cui “Il sughero, alleato della qualità del vino e della salute”, a cura del sugherificio sardo “Edmondo Pes”, poi, “Intergrapes, il sogno di un vino senza solfiti è realtà”, una scoperta in grado di rivoluzionare il mercato che gli intolleranti ai solfiti attendono da tempo e ancora un’approfondimento su “Il tartufo, diamante della terra”,  infine, “Sommelier in cantina”, che ha deliziato il pubblico con una breve performance del Master sommelier Gabriele Massa sull’antica arte della sciabolatura, per l’apertura degli champagne.

Ospite speciale dell’evento è stata sicuramente La Regione Sicilia con il Maestro Fiasconaro che ha deliziato tutti con le sue eccellenze.

Tra le occasioni d’incontro che erano aperte al pubblico nel Salotto Letterario, c’è stata la presentazione del libro Cinemawine di Francesco Festuccia e Raffaella Corsi, ma anche del mio dedicato all’intolleranza al nichel e credete essere seduti in quel salotto a raccontare la storia che ha portato alla realizzazione di questo testo è stato molto emozionante.

C’e stato Il “Salottino di Clara”, condotto dalla giornalista del Sole 24ore Clara Mennella con interviste, curiosità, e reportage sull’evento.

Per quanto riguarda la parte degli chef, ho avuto modo di incontrare molti personaggi di primo piano della ristorazione italiana  Enrico Fiorentini che d’eccezione de “Il Canneto” dello Sheraton di Milano, Annavittoria Imperatrice, che a giorni aprirà il suo nuovo ristorante a Roma, Massimo Livan di “Antinoo’s” di Venezia,  Matteo Scibilia dell’ “Osteria della buona condotta” a Ornago (MB),  Filippo La Mantia, Nicola Fiasconaro, Marco Valletta e non ultimo David Galantini con cui ho avuto il piacere di preparare il premiatissimo Risotto Giallo rivisitato per chi è intollerante al glutine, al lievito, al nichel ed è andato bene anche ai vegetariani.

Abbiamo avuto anche modo di passare un paio di giorni in totale immersione in questa località esclusiva, abbiamo avuto modo di vivere e condividere esperienze ed emozioni uniche, assaggiare vini straordinari e prodotti agroalimentari di altissimo livello qualitativo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *