Quenelle di quinoa

Tempo di preparazione:

Per queste quenelle ho deciso di usare un alimento che va bene per tutti visto che è senza senza senza.La quinoa non è un cereale. Non contiene glutine e possiede proprietà nutritive più simili a quelle dei legumi. È molta ricca di potassio fosforo e magnesio, calcio e di fibre. Contiene anche tutti gli aminoacidi essenziali per il funzionamento dell’organismo.

La quinoa può essere utilizzata per la preparazione di primi o secondi piatti, ma anche gustata a colazione o a merenda. Io personalmente non la conoscevo, ma da quando ho imparato a mangiarla ho cambiato un po’ la mia opinione.
Nella quinoa sono presenti anche alcuni minerali tra cui il ferro, il fosforo, il magnesio e lo zinco nonché alcune vitamine (B, C e la vitamina E, nota per le sue proprietà antiossidanti).

Ingredienti per 12 quenelle

  • 1 finocchio
  • 1 peperone
  • 1 melanzana
  • qualche foglia di bietola
  • sale rosa
  • erbe aromatiche e spezie a piacere
  • 150 g di quinoa
  • 100 g di ricotta delattosata
  • pan grattato senza glutine
  • 1 uovo
  • ½ bicchiere di latte di riso

Preparazione

Lessate la quinoa in acqua salata per 10-15 minuti e dopo scolatela bene.

Lavate e pulite tutte le verdure. Tritate le verdure a coltello e mettetele in un tegame con un poco d’acqua, il sale, le erbe aromatiche e le spezie. Fate cuocere finché le verdure saranno cotte.

Ora unite le verdure alla quinoa, la ricotta, l’uovo, ½ bicchiere di latte di riso, mescolate e aggiungete un paio di cucchiai di farina di riso e un pizzico di sale, poi aggungete pan grattato finché ottenete un composto morbido ma compatto abbastanza da formare le quenelle con le mani. Passatele nella farina di riso e adagiatele su di una teglia ricoperta da carta forno e fate cuocere per circa 20 minuti a 180°.

In questo modo non saranno fritte, né unte, ma risulteranno ben dorate. Sono pronte per essere gustate calde, tiepide o fredde.

Le quenelle sono una tipica specialità della cucina francese e consistono in una farcia (di carne, patate, pesce, etc.) impastata con uova e farina; generalmente si preparano prendendo l’impasto con un cucchiaio per poi passarlo in un altro (conferendogli forma oblunga). Oltre a questa forma, secondo i casi, le quenelle possono avere forma di polpettine, di gnocchi, di medaglioni, etc.

Le quenelle si servono di solito calde come entrée (antipasto), in minestra o come guarnizione di piatti importanti.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *