Lavazza, marchio italiano leader del caffè

lavazza
Commenti: 0 - Stampa

Lavazza, marchio italiano leader del caffè. Sono vissuta a Milano per 15 anni, ma non ho mai girato tanto come sto facendo negli ultimi tempi per cercare di trovare fornitori che abbiano alimenti e  prodotti nuovi per intolleranti, partecipare ad eventi per conoscere chef e tutte le novità del mondo gastronomico. Ma oggi accettare l’invito di Lavazza di venire a Milano è stato davvero interessante, infatti la  scrittrice / giornalista Camilla Baresani ha riunito in questo evento tre mostri sacri della cucina: Bottura, Cannavacciuolo e Oldani e non potevo certo perdermeli…

Ognuno di loro mi ha impressionato in modo diverso. Massimo Bottura mi ha colpito per il suo modo di fare e di parlare. E’ molto colto e preparato ed ama l’arte. I suoi piatti li descrive in maniera  artistica e mentre lo fa tu immagini il piatto che si forma nella tua mente.-

Davide Oldani lo vedo come l’impiegato della cucina ed ha voluto il suo ristorante alla portata di tutti.  Una cucina popolare davvero buona

pranzo da Cannavacciuolo e

Un marchio conosciuto ovunque

Antonino Cannavacciuolo è lo chef che mi ha colpito profondamente. Molto alla mano, spontaneo e pacione nonostante sia anche lui molto affermato nel settore. Sta per iniziare la sua avventura con Cucine da Incubo, versione italiana di Hell’s Kitchen con Gordon Ramsay, e ha raccontato al pubblico presente che non è solo un copione, ci sono veri ristoranti da salvare, e sebbene mettersi in cucina per insegnare non sia mai facile, quando le cose vanno meglio la soddisfazione è tanta. Si è dimostrato caritatevole con queste persone e vorrebbe aiutarle tutte.

Tutti e tre hanno in comune la passione per il caffè Lavazza, ed ognuno lo ha fatto in un video  presentato in anteprima: sono differenti per stile, per filosofia e per approccio con la cucina d’autore

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

16-04-2013
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti