Fave con pancetta

Tempo di preparazione:

Le fave contengono circa 27% di proteine, di qualità leggermente inferiore a quelle degli altri legumi. Le fave causano una malattia, il “favismo”, in alcune persone geneticamente predisposte. Chi ne soffre deve assolutamente evitare il consumo di questi legumi.

Secche e fatte bollire, sono un’ottima base per minestre. Crude, tolte dal baccello e accompagnate da pecorino e pane nero, erano una tipica merenda primaverile in alcune zone dell’Italia centrale.

Ma perchè il legumi fanno bene?

• Hanno un alto potere nutritivo, per la presenza di elevate quantità di proteine e di amido.

• Le preparazioni di cereali e legumi, nella proporzione di 70 a 30, danno un apporto proteico simile a quello di alimenti di origine animale, ben più costosi.

• La fibra presente nei legumi contribuisce ad abbassare il tasso di colesterolo nel sangue, diminuendo il rischio di malattie cardiovascolari.

• I legumi (la soia in particolare) aiutano a ridurre la concentrazione di grassi (trigliceridi) nel sangue.

• La lecitina, sostanza presente in alcune leguminose, svolge un ruolo benefico sul sistema nervoso e sui livelli di colesterolo.

Hanno un sapore gradevole, tra l’amarognolo e il salato, sono particolarmente nutrienti e ricchi di proprietà vitaminiche. Possono essere mangiati sia cotti che crudi. Le fave possiedono, purtroppo, la cattiva fama di cibo «malinconico», rustico e grossolano, che avevano già in tempi antichissimi quando si affermava che le anime dei morti trasmigravano tra i semi di questa pianta.

Quindi, via con un ottimo piatto di fave

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di fave fresche
  • 2 cipolle medie
  • 150 g di pancetta senza glutine e senza lattosio
  • olio extravergine d’oliva
  • santoreggia fresca
  • sale e pepe

Preparazione

Sgusciate le fave e privatele della pellicina che le ricopre. Mondate e tritate finemente le cipolle. Tagliate la pancetta a listarelle.

In una padella rosolate le cipolle a fuoco dolce, unite la pancetta e mescolate per altri 2 minuti.

Versate le fave e 1 cucchiaio di santoreggia. Mescolate. salate e pepate. Unite 2 cucchiai d’acqua, mescolate e lasciate cuocere a fuoco dolce per 10 minuti circa finché le fave saranno tenere.

Tempo di preparazione: 25 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *