Polpettine con il prosciutto crudo su crema di stracchino

Tempo di preparazione:

Una volta che viene riscontrata un’intolleranza viene consigliata una dieta con degli obbiettivi specifici.

Gli obiettivi di una terapia dietetica corretta sono:

• favorire il recupero della capacità di tollerare gli alimenti risultati intollerati al test ALCAT.
• evitare pericolose diete di eliminazione, utili probabilmente in caso di allergia classica, quella cioè mediata da IgE ad alto titolo;

• consentire il rispetto della vita sociale e di relazione e del piacere legati all’alimentazione mediante l’attuazione di una dieta di rotazione che preveda alcune giornate di alimentazione libera.

• favorire la varietà dell’alimentazione, perché la ripetizione sistematica dell’assunzione di alcuni alimenti (anche nel caso che vadano a sostituire quelli non tollerati) induce nuove ipersensibilità.

La TERAPIA DIETETICA ha lo scopo di ottenere il recupero della tolleranza immunologica nei confronti dell’alimento considerato ma ancora di più nei confronti del Gruppo Alimentare che è stato evidenziato o dei diversi gruppi verso cui si è valutata una ipersensibilità.
Lo schema di lavoro segue uno dei processi fisiologici più validati nella storia dell’umanità, paragonabile ad una sorta di adattamento, simile allo svezzamento del neonato, il neonato è virtualmente allergico e intollerante a tutto, e tramite la graduale e progressiva introduzione degli alimenti arriva dopo alcuni mesi (12-18) a tollerare tutte le sostanze alimentari commestibili. Di fronte ad una allergia alimentare ritardata ci si comporta nello stesso modo.

Fin dall’inizio si imposta una reintroduzione in quantità minime, e poi gradualmente crescenti in almeno due giorni della settimana, che progressivamente vanno a raggiungere una alimentazione quasi libera in tutti i giorni della settimana o arrivano al concetto del “giorno di digiuno”, cioè di un giorno alla settimana di controllo alimentare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di prosciutto crudo
  • 100 gr. di carne tritata mano
  • 2 uova;
  • 1 cucchiaino di curcuma;
  • 30 g di parmigiano reggiano 36 mesi grattugiato;
  • la mollica di 1 panino gluten free bagnata in 2 dita di latte e strizzata;
  • farina di riso;
  • sale.

per la crema di stracchino

  • 100 gr. di stracchino
  • 1 bicchiere di latte
  • timo
  • sale

Preparazione

Tritate il prosciutto crudo, ponete il ricavato in una terrina, quindi aggiungete la curcuma, il parmigiano reggiano grattugiato, le uova, la mollica del panino bagnata nel latte e strizzata, la carne tritata e infine condite con un pizzico di sale. Rimescolate accuratamente in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino tra loro .

Formate ora con le mani tante piccole polpettine, poi passate queste ultime nella farina di riso.

Appoggiate su un foglio di carta forno e infornate a 180 gradi per una diecina di minuti. Lasciatele dorare in maniera uniforme, rigirandole a metà cottura. Servite in tavola le polpettine ben calde su un letto di crema di stracchino

Per la crema prendete una ciotola e mettete lo stracchino, aggiungete il latte e mescolate fino ad avere una consistenza cremosa. Aggiungete il timo tritato e mescolate bene.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *