logo_print

Pancake di Amaranto e Banana, una colazione nutriente

Pancake di Amaranto e Banana
Stampa

Pancake di Amaranto e Banana, una colazione nutriente. Per affinità e interessi comuni ho incontrato lo chef internazionale Maurizio Morbidelli e Luca Marchioni, ideatore del progetto Integrative Food for Life ed esperto in Biomusica. Questi amici, come me, hanno entrambi avuto a che fare con la malattia oncologica in famiglia; hanno vissuto la stretta relazione del cibo con la salute e quanto questo sia il supporto più importante in una terapia oncologica integrata.

Durante questo percorso Maurizio e Luca hanno constatato che per dare continuità a una nuova abitudine alimentare era necessario creare cibo con fantasia, varietà, pertinenza e qualità: tutte cose non facili da far co-esistere. La persona che attraversa la fase della malattia, infatti, nel medio tempo progressivamente si stanca, smette di seguire le indicazioni del medico nutrizionista e l’integrazione alla terapia cessa.

A partire da questa esperienza personale, hanno dato vita a un servizio che consentisse alle persone con difficoltà di salute di alimentarsi in modo adeguato, senza interruzione o incostanza.
Inoltre, era per loro evidente che il malato affrontava dei costi esosi per rispondere degnamente alla malattia e sperare nella qualità di vita. Da ciò l’urgenza di creare un servizio specializzato, a costi etici. Adesso non resta che approfondirne le ricette.

Tutti i benefici dell’amaranto

Iniziamo a entrare nel vivo delle peculiarità di questi pancake di amaranto e banana ricordando che sono adattissimi ai celiaci. Per quale motivo? Perché contengono l’amaranto, uno pseudocereale privo di glutine. Quali sono le altre proprietà che lo contraddistinguono? Tra le più importanti è possibile ricordare è possibile ricordare l’alta digeribilità.

L’amaranto, inoltre, è ricchissimo di proprietà. Questo lo rende adatto all’alimentazione vegana e vegetariana. Grazie alla presenza di fitosteroli, fa la differenza per quanto riguarda il contrasto dell’ipertensione e il controllo del colesterolo cattivo nel sangue.

Perché le banane fanno bene?

Per completare il quadro di questa colazione non resta che fare il punto della situazione sui benefici delle banane. In primo piano c’è il contenuto di potassio, un minerale che fa la differenza per quanto riguarda l’efficienza della circolazione ematica. Le banane, inoltre, contengono anche un potente antiossidante come la vitamina A e diversi amminoacidi essenziali.

Secondo diversi studi, l’assunzione quotidiana di banane è un’ottima soluzione per prevenire il tumore al rene. Utile per abbassare la pressione, la banana è efficace anche dal punto di vista di prevenzione dell’ulcera.

Non c’è che dire: questi pancake di amaranto e banana sono gustosi e sanissimi! Non resta che prepararli!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 tazza di amaranto cotto e reso in crema
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di latte Accadi
  • 15 gr di lievito di Birra
  • 1 o 2 banane
  • 4 cucchiai di crema di carrube

Preparazione

Mescolate l’impasto di tutti gli ingredienti in modo da ottenere una crema dalla consistenza fluida. Lasciate riposare qualche ora

Scaldate una pentola anti aderente e metteteci una noce di burro chiarificato, adagiatevi un pancake per volta (un mestolo circa dell’impasto liquido) cuocete 2 minuti per parte.

Quando sarà sodo toglietelo dalla padella, imburrate e disponetevi alcune rondelle di banana che avrete sbucciata e tagliata. Rimettete dunque il pancake a scaldare sopra le banane cosi che rilascino il loro gusto dolce e profumato, capovolgete il tutto su un piatto in modo che le banane risultino sopra.

Servite con un cucchiaio di crema alle carrube in ogni piatto.


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Pancake di Amaranto e Banana, una colazione nutriente

  • Sab 2 Feb 2013 | Elisa Caimi ha detto:

    Al’amaranto?? Questa mi è nuova e la devo proprio provare! Un abbraccio stella e buon fine settimana! :D

  • Mer 6 Giu 2018 | Sara ha detto:

    Quando si usa il lievito di birra l’impasto va fatto riposare per qualche ora.
    Se l’impasto va direttamente in padella si usa il lievito per dolci, che viene attivato dal calore.
    Un impasto con lievito di birra che non sia stato lasciato lievitare è veramente difficile da digerire anche per gli stomaci più robusti.

    • Lun 25 Giu 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Condivido quanto scrive. Grazie

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti