Agnello con cavolo e datteri

Tempo di preparazione:

Dopo i cenoni rimette a posto lo stomaco …………….e se hai esagerato a tavola, come spesso accade a dicembre, il giorno dopo rimedia con questo piattino….. o fatevi una bella insalata di cavolo…..

I pasticci alimen­tari del periodo natalizio, “l’imbuto” di impegni lavorativi e sociali sommato alla corsa ai regali e ai ritrovi familiari, giocano un’azione dannosa sull’equilibrio del sistema, che può tradursi in un’alterata produzione di enzimi digestivi (pan­creatici e gastrici) e in un’alterata motilità delle pareti gastriche e duodenali, che rende laboriosa la digestione e provoca acidità.Lo stomaco e il duodeno sono, nell’insieme, il punto dell’organismo che più risente degli sbalzi di abitudini e di umore.

Questa ricetta è ricca di spezie e aromi che danno un caratteristico sapore esotico al piatto, ma se si preferisce un gusto meno particolare si possono eliminare il curry, i semi misti e le foglie di coriandolo.

Tutte le varietà di cavolo si distinguono per l’elevato contenuto di vitamine (A, C, K, E, BI, B2, PP e acido folico) e minerali (come fosforo, magnesio, calcio, po­tassio, ferro e, in quantità minori, rame, iodio e zolfo).

Rispetto al cavolo bianco la varietà rossa si distingue per l’alta percentuale di vitamina C e selenio e la presenza di antiossidanti. Il cavolo, inoltre, protegge la mucosa gastrica grazie alla presenza della vitamina U, che riduce il reflusso gastroesofageo.

La cottura distrugge questa vitamina, per cui è meglio consumare il cavolo crudo o centrifugato. L’acqua di cottura, bevuta 2 volte al dì, è un toccasana in caso di reumatismi, malattie della pelle, anemia e calo delle difese immunitarie, mentre la vitamina B I aiuta a riequilibrare il sistema nervoso e quello cardiaco.

Ingredienti per 4 persone

  • 450 gr. di polpa di agnello,
  • 2 pomodori ramati,
  • 1 peperone verde,
  • 1 cipolla
  • 4 datteri freschi snocciolati
  • 350 gr. di cavolo cappuccio bianco,
  • 1 cucchiaino di curry,
  • 1 cucchiaino cumino e coriandolo,
  • 200 ml di brodo vegetale,
  • succo filtrato di 1 limone
  • 3 peperoncini verdi piccanti,
  • 15 gr. di coriandolo in semi,
  • 35 gr. di olio evo,
  • sale

Preparazione

Tostiamo i semi di coriandolo e cumino in una padellina e pestiamoli nel mortaio. Sbollentiamo per 1 minuto i pomodori, sbucciamoli e priviamoli dei semi, quindi tagliamoli a pezzi.

Laviamo il peperone tagliamolo a metà, eliminiamo i semi e le nervature interne e riduciamo a falde sottili. Sbucciamo la cipolla e tritiamola grossolanamente. Mondiamo e laviamo il cavolo e dividiamolo in 4 grossi pezzi, avendo cura di tenere le foglie attaccate ancora alla base della verdura.

Scaldiamo 20 gr. di olio in una casseruola, aggiungiamo le spezie, la cipolla e il peperone, facciamo rosolare per 2 minuti, aggiungiamo la carne, condiamo con il succo di limone e rosoliamo per altri 5 minuti, mescolando spesso.

Aggiungiamo quindi il cavolo cappuccio, i datteri e i pomodori, mescoliamo ancora, versiamo il brodo caldo, regoliamo di sale e lasciamo stufare per 45 minuti.

Prepariamo un pesto veloce: puliamo i peperoncini dai semi e mettiamoli in un frullatore con l’olio rimasto e il coriandolo fresco. Frulliamo fino a ottenere una crema fluida aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua fredda. Serviamo la carne con la salsina piccante.

Condividi!

Un commento a “Agnello con cavolo e datteri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *