Torta al cedro

Tempo di preparazione:

Questa fantastica torta la voglio dedicare a Jessica, la mia nutrizionista, che aspetta un bimbo e da quando è incinta è ancora più bella e solare.

Secondo me le donne che aspettano un bambino, hanno lo sguardo luminoso, le labbra più piene e il seno florido, sono davvero l’immagine della femminilità.

Sempre secondo il mio modestissimo parere per essere davvero in forma, però, Jessica ha bisogno di attente cure, che servono anche ad attenuare il disagio dei continui cambiamenti fisiologici e a vivere con consapevolezza e piacere il rapporto con il proprio corpo in trasformazione.

Inoltre, deve guardarsi dai classici nemici della bellezza in gravidanza: smagliature, macchie cutanee e gonfiori. Soprattutto se ha bisogno di una dieta per controllare il proprio peso, dovrà curare in modo particolare la pelle del corpo, per evitare la perdita di tono, massaggiandola, proteggendola, e idratandola con prodotti specifici che la renderanno più morbida ed elastica.

I prodotti di trattamento dell’epidermide del viso e del corpo dovranno essere molto delicati: poiché aumenta l’irrorazione sanguigna a livello cutaneo, la pelle diventa più turgida ma anche più sensibile. Attenzione, quindi, all’esposizione al sole che può causare irritazioni e macchie. Le creme da giorno per il viso dovranno contenere filtri protettivi contro l’azione dei raggi ultravioletti e, se si prende il sole al mare o in montagna, occorrerà utilizzare prodotti a schermo totale.

Un altro problema connesso alla gravidanza è la possibile formazione di smagliature localizzate soprattutto sui fianchi, il ventre e il seno, zone che crescono notevolmente di volume nel corso di pochi mesi. Il controllo dell’aumento di peso è fondamentale per evitare la formazione di smagliature, e per ritornare velocemente in forma dopo il parto. Ma deve essere controllato anche uno scarso aumento di peso: può indicare problemi organici nella gestante oppure un consumo eccessivo da parte del feto di sostanze ormonali o vitaminiche attraverso la placenta. In questo caso può verificarsi una collagenopatia che porta anch’essa alla formazione di smagliature e rilassamenti cutanei.

La pelle si manterrà elastica, oltre che con l’utilizzo dei prodotti prima descritti, anche con un’alimentazione ricca di vitamine, calcio e acidi grassi (questi ultimi contenuti principalmente nel pesce) che migliorano l’elasticità delle membrane cellulari. Attenzione, invece, alla panciera contenitiva: può provocare strie e accumuli cellulitici, perché spesso è troppo stretta. Uno dei problemi più frequenti che riguardano la donna in attesa, è rappresentato dalla ritenzione idrica: l’aumento ponderale, e la maggiore concentrazione di ormoni estrogeni, tendono ad esaltare i gonfiori, soprattutto agli arti inferiori.

È importante, a questo proposito, contenere il peso controllando l’introito calorico, consumare molti liquidi (e speciali tisane) per aiutare la diuresi, ridurre l’apporto di sodio che facilita la ritenzione idrica e aiutare la circolazione con passeggiate quotidiane e delicati massaggi linfodrenanti (che, inoltre, hanno un effetto rilassante e trasmettono sensazioni positive anche al feto). Per quanto riguarda il periodo dell’allattamento, il seno è la parte del corpo alla quale dedicare maggiore attenzione. A parte i problemi di competenza medica, come le ragadi e le irritazioni, occorre mantenere idratata ed elastica la pelle per evitare le smagliature e la mancanza di tono che possono subentrare alla perdita di volume successiva all’allattamento.

Visto che sicuramente non ha bisogno che io gli dia dei consigli, perchè è attentissima sia all’alimentazione che alla cura del suo aspetto, gli offro una fetta di torta…………. Non vedo l’ora di vedere che bel bambino nasce…..

Ingredienti per 4·5 persone:

  • 150 gr. di zucchero;
  • 100 gr. di riso;
  • 3/4 di lt. di latte di quinoa e riso;
  • 40 g di cedro candito a pezzettini;
  • 4 uova;
  • 30 gr. di zucchero di canna tritato finissimo;
  • poco burro mchiarificato e poca fa­rina per ungere la tortiera.

Preparazione

Ponete a cuocere il riso nel latte bollente e poi lasciatelo raffreddare.

Sbattete le uova e aggiungetele, poco al­la volta, al composto di riso e latte mesco­lando accuratamente. Unite inoltre lo zuc­chero e il cedro candito a pezzettini.

Ungete la tortiera con poco burro, spol­verizzatela con la farina, poi versatevi il composto e livellatelo alla superficie.

Scaldate il forno a 160″C e infilatevi la torta a cuocere per circa 30 minuti.

Togliete il dolce dal forno, lasciatelo raf­freddare, sformatelo e cospargetelo con lo zucchero vanigliato,

Tempo occorrente: 1 ora e 10 minuti

 

Condividi!

Un commento a “Torta al cedro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *