Sfogliatine al caprino

Tempo di preparazione:

Con il termine formaggio caprino, generalmente non si fa riferimento a un unico tipo di formaggio ma a una famiglia di formaggi ricavati dal latte di capra. I formaggi della famiglia del caprino possono avere aromi e consistenze diverse; esistono caprini dalla pasta molle o semidura, oppure caprini cremosi. Il caprino è tipico di molte regioni d’Italia e, in molti casi, fa parte della tradizione, perché il latte di capra, è stato largamente utilizzato in passato, mentre, in epoche più recenti è stato, a poco a poco, sostituito dal latte di mucca.

Il latte caprino è particolarmente indicato per la produzione di formaggio molle, poco stagionato. Questa il tipo di caprino più diffuso e apprezzato, anche perché, gode di un profilo nutrizionale notevole. Prima di tutto, è il nostro formaggio tipico con il più basso contenuto calorico, se mangiamo 100 g di caprino assumiamo all’incirca 270 calorie; per fare un paragone, nella robiola, un altro formaggio a pasta fresca costituito da un minimo di 50% di latte di capra, in 100 g troviamo circa 340 calorie.

Anche la quantità di grassi contenuti nei formaggi caprini è inferiore, in alcuni casi, a quella riscontrabili nei formaggi bovini, 21,08 g in un etto di caprino. Sempre per fare paragoni, nella Fontina Valdostana un formaggio ricavato dal latte di mucca, in 100 g. ci sono 31,14 g. di grassi, nel pecorino Toscano, formaggio a pasta tenera ricavato solo da latte di pecora, troviamo 33 g. di grassi.

Il caprino è quindi un formaggio magro; tuttavia, non è la sua caratteristica più importante. Il motivo principale per cui il latte caprino sta tornando di moda è perché è molto più digeribile rispetto al latte vaccino. Chi, infatti, è più sensibile alle proteine del latte vaccino, trova che i formaggi fatti con il latte di capra abbiano meno effetti spiacevoli sull’intestino. In effetti, è riconosciuta al formaggio caprino la capacità di non infiammare l’intestino.

Attenzione, però, perché gli intolleranti al lattosio devono essere, comunque, cauti nel consumo del caprino. È vero che è un formaggio più digeribile ma è ricavato da un latte animale, proprio come quello di mucca e di pecora, per questo contiene lattosio. L’unico modo per capire se possiamo tollerarlo è provare con piccole quantità, visto che la reazione al lattosio dipende da ogni singolo individuo.

Inoltre, bisogna tenere presente che la quantità di lattosio contenuta in un formaggio dipende dalla stagionalità. Cioè, quanto più il formaggio è stagionato, minore è il contenuto di lattosio, in quanto tende a dissolversi col passare del tempo. Quindi, se volete sperimentare il vostro grado di tollerabilità al caprino sceglietene uno meno stagionato.

Queste deliziose sfogliatine se non le consumate tutte potete tranquillamente conservarle in frigo e scaldarle al momento o surgerarle e utilizzarle al momento opportuno.

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione della pasta sfogliata: im­pastate in una ciotola il burro con 30 grammi di farina, adoperando la spatola, senza toccare con le mani. Mettete il composto sulla spianatoia, leggermente infarinata, dandogli una forma quadrata

Impastate la farina rimasta con un po’ d’acqua e un pizzico di sale, dando al com­posto una forma rotonda. Mettetelo al centro del quadrato di pasta preparato in precedenza. Sollevate gli angoli del qua­drato e formate con il tutto un rombo. Poi spianate il rombo a forma di rettangolo. Ripiegate il rettangolo su se stesso, a li­bro, in modo da ottenere nuovamente un quadrato. In tal modo avrete compiuto il ‘primo giro di pasta’. Ripetete la stessa operazione, al completo con tutte le sue fasi, per quattro volte, in modo da ottene­re quattro giri di pasta. Con una ventina circa di minuti di lavoro veloce otterrete uri’apprezzabile pasta sfogliata .

Stendete la pasta a forma di rettangoli di circa 10 centimetri di lunghezza e mezzo centimetro di spessore. Spalmate su metà dei rettangoli di pasta il caprino. Ricoprite con i rettangoli di pasta rimasti. Saldate i bordi inumidendoli con un po’di, acqua. Sbattete il tuorlo d’uovo e spennellatelo sulla superficie del­le sfogliatine .

Scaldate il forno a 190°C e, sulla placca ricoperta da carta forno, mettetevi a cuocere le sfoglia­tine per 20 minuti circa; quindi servitele ben calde in tavola.

Tempo occorrente: l ora e 15 minuti circa

Condividi!

Un commento a “Sfogliatine al caprino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *