Passatelli in brodo

Tempo di preparazione:

Il Natale, al di là del suo significato religioso, è la festività delle famiglie: in quei giorni ci si dedica ai propri cari, si fanno lunghe passeggiate per le vie illuminate, e giochi di società durante i giorni di festa, rafforzando il senso di appartenenza e stimolando la comunicazione all’interno della famiglia.

Sembra, secondo alcuni studi, che siano soprattutto queste feste a rafforzare i legami familiari e rappresentano dei rituali importanti soprattutto per i bambini, a cui trasmettono fiducia, sicurezza ed affetto.

Concedersi durante le feste, del tempo per fare i preparativi sotto forma di gioco, può servire a dare ai più piccoli quella dimensione intima della famiglia, che di solito va persa a causa dei ritmi troppo frenetici.

Quando i genitori si prendono regolarmente il tempo per giocare con i propri figli, mostrano loro quanto essi siano importanti per loro. Inoltre, le attività ludiche in comune creano tempo e spazio per chiacchierare.

Poiché giocare dovrebbe principalmente essere un’ attività divertente, sarebbe meglio evitare di fare esclusivamente giochi di apprendimento e scientifici. Infatti, ogni altro tipo di gioco è un’ottima opportunità per i bambini per l’apprendimento di diverse capacità come la destrezza, la coordinazione, la combinazione e la capacità di osservazione.

Secondo alcuni studi i genitori possono sfruttare il gioco anche come sussidio educativo per dare ai propri figli delle regole per lo vita di tutti i giorni. Un altro punto a favore: in un’ atmosfera Iudica e serena il corpo rilascia gli ormoni della felicità, molto utili per migliorare l’umore e per reprimere oppure indebolire determinati impulsi nervosi.

Il mio tempo è sempre limitato, vivo di corsa, ma ogni tanto quando ho tempo mi piace “giocare” in cucina con Paolo, il mio piccolo. Adora stare in cucina e pasticciare con me. Nel pomeriggio abbiamo preparato i biscotti di panpepato da portare a scuola per la festa di Natale e stasera abbiamo fatto le prove per fare questa ricetta facilissima per la vigilia di Natale.

Durante le nostre preparazioni ridiamo, scherziamo, e a volta mi fa anche arrabbiare perchè non ascolta e vuole fare di testa sua, ma alla fine quando mettiamo in tavola le nostre “opere” mi abbraccia e mi ringrazia per aver avuto tanta pazienza e io gli ricordo sempre che ha sbagliato nella scelta del suo percorso scolastico  e che doveva andare alla scuola alberghiera……………..

È una minestra squisita e anche rapida a prepararsi: è ottima per bambini, convalescenti e persone anziane per il suo alto contenuto nutritivo; è però essenziale, per la sua perfetta riuscita, che tutti gli ingredienti siano freschissimi, di buona qualità e il brodo sia di carne. È inoltre indispensabile lo speciale arnese destinato appunto alla preparazione di questa tipica specialità emiliana.

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 cucchiai di pangrattato senza glutine;
  • 1 cucchiaio e 1/2 di parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato;
  • 2 cucchiai di farina di riso;
  • 3 uova;
  • 1 lt. di brodo;
  • scorza di limone grattugiata
  • sale;

Attrezzatura: l’apposito arnese per preparare i passatelli

Preparazione

Impastate con le mani, in una larga ciotola o sulla spianatoia leggermente infarinata, il pangrattato finissimo mischiandolo con una presa di sale fino, generosa noce moscata grattata al momento, un pizzico di pepe bianco e il parmigiano reggiano grattugiato. Aggiungete la farina passata al setaccio, rimescolate bene il tutto, poi allargatelo a fontana e rompetevi dentro le uova intere impastando gli ingredienti insieme con le mani come se si trattasse di una comune pasta.

Mettete sul fuoco una pentola contenente il brodo di carne sgrassato; nel frattempo, afferrando con le mani i due manici di legno dell’apposito arnese schiacciate l’imo pasto preparato, disteso sul tavolo a un’altezza di circa due dita in modo da far uscire dai fori tanti cilindretti .

Staccate li man mano con la punta di un coltellino e fateli cadere con delicatezza, dall’alto, nel brodo in leggera ebollizione. Continuate in questo modo fin quando avrete esaurito tutto l’impasto a disposizione. Fate cuocere ancora per circa cinque minuti, avendo cura di ridurre il fuoco al minimo.

Distribuite i passatelli in brodo nelle singole fondine accompagnando a parte ancora con un po’ di parmigiano reggiano grattugiato.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *