Pane dolce del sabato con crema inglese

Tempo di preparazione:
Contest intolleranze lattosio dolce
Sia la ricetta del Pane dolce del Sabato che la crema inglese non contengono né latte, né suoi derivati per cui è con immenso piacere che la invio a Tiziana del blog NonnaPaperina che ha promosso un contest per la raccolta di ricette per gli intolleranti al lattosio e per gli intolleranti al nichel.
Confesso che sono rimasto basito quando ho letto quali e quanti prodotti alimentari sono vietati a chi soffre di quest’ultima intolleranza e, come al solito, l’ho presa come una sfida per cui prossimamente posterò un paio di ricette nichel-free e, credetemi, non sarà un’impresa facile. Anzi, invito tutte/i a cimentarsi, vedrete che è proprio una sfida.
 INGREDIENTI (per 2 trecce)
Impasto
  • 550 g di farina 0
  • 2 uova  medie1
  • 00 g di zucchero
  • 25 g di lievito di birra
  • 125 ml di acqua tiepida
  • 125 ml di olio extra vergine d’oliva
  • 10 gr di sale

Ripieni

  • 100 g di noci sgusciate
  • 150 g di crema di marroni (*)

Esterno

  • Un tuorlo d’uovo
  • Un cucchiaio di acqua
  • Semi di sesamo e papavero

Crema inglese

  • 250 ml di acqua
  • 4 tuorli
  • 125 g di zucchero semolati
  • 1/2 bacello di vaniglia
  • 1 cucchiaio di maizena
  • (*) Ingredienti: marroni IGP, zucchero, vaniglia.

PREPARAZIONE

Pane dolce

In una ciotolina sciogliere il lievito nell’acqua tiepida (35-37°C) insieme a un cucchiaino di zucchero e far riposare fino a quando si  formerà una schiumetta in superficie.
Nel vaso della planetaria versare la farina setacciata, il sale, lo zucchero e miscelare il tutto utilizzando il gancio. Versare il lievito e iniziare ad impastare; versare l’olio ed infine i tuorli, uno alla volta, aspettando ad inserire il successivo quando il precedente sarà ben incorporato.
Impastare fino a quando la massa si stacca perfettamente dal vaso lasciandolo pulito.
Mettere la massa a lievitare per almeno due ore trascorse le quali sgonfiare l’impasto e tagliarlo in due parti uguali quindi tagliare ognuna delle parti in tre.
Spianare su un piano infarinato ognuna delle parti per una lunghezza di circa 35 cm e per una larghezza di 15.
Su 3 “lingue” spargere i gherigli di noce e sulle altre 3 la crema di marroni.
Arrotolare le lingue nel senso della lunghezza fino ad ottenere dei cilindri stretti e lunghi.
Prendere i 3 cilindri con lo stesso ripieno, unirli ad un capo e formare una treccia. Fare la stessa operazione con gli altri 3.
Su una placca posizionare un foglio di carta da forno, cospargere di farina ed adagiare le trecce e lasciare lievitare in forno per almeno 2 ore (io quasi 6)
In una ciotolina sbattere il tuorlo con l’acqua e spennellarlo su tutta la superficie delle trecce. Cospargere di semi di papavero la treccia con le noci e di semi di sesamo quella con la crema di castagne.
Infornare nel forno statico già caldo a 200°C per 15-20 minuti (fino a colorazione bruna della superficie).
Crema inglese
Versare l’acqua in un pentolino, aggiungere il mezzo bacello di vaniglia e portare ad ebollizione. Togliere il bacello di vaniglia, versare l’acqua in una ciotola e fare raffreddare un pochino.
Versare nel pentolino i tuorli e sbatterli leggermente quindi aggiungere lo zucchero ed amalgamare bene.
Aggiungere l’acqua, ormai tiepida, e amalgamare bene quindi mettere il pentolino sul fuoco, scaldare mescolando con una spatola di silicone e aggiungere la maizena setacciata.
La crema sarà pronta quando raggiungerà una temperatura di 83°C e comunque quando velerà la spatola. Superare la temperatura indicata si rischia di “stracciare” le uova.
Togliere dal fuoco e filtrare la crema con un colino fine.
Servire la crema calda in una ciotola o nei singoli piatti
N.B.: Quando utilizzo i semi dei bacelli di vaniglia metto i bacelli stessi nel barattolo dello zucchero per aromatizzarlo. In questa occasione ho utilizzato metà di questi bacelli “usati”.
ricetta di Cocogianni

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *