Gazpacho all’italiana

Il gazpacho all’italiano è un antipasto originale, fresco e dolcemente cremoso per ricordare i profumi dell’estate. Sta prendendo il via la 9° edizione del Salone Internazionale del Gusto. Ecco in anticipo la ricetta che Jean Luc (Guud Fud) ed io presenteremo domenica all’interno del padiglione Lombardia.

L’ingrediente che abbiamo selezionato è una mozzarella di bufala di un produttore bergamasco, l’azienda Agricola Gritti Bruno & Alfio.

Ebbene “sì, le bufale sono allevate anche vicino a Bergamo, e danno formaggi ottimi”.

La ricetta è di quelle semplici e veloci, adatte a chi in poco tempo vuole preparare un antipasto freddo, d’effetto e, perché no, ipernazionale!

Ecco gli ingredienti che ci servono per preparare 4 bicchierini:

  • 2 pomodori
  • 1 fetta di pane vecchio
  • 1 mozzarella di bufala
  • 4 rametti di basilico
  • aceto balsamico
  • evo
  • pepe
  • fior di sale

Preparazione

Laviamo i pomodori e il basilico in abbondante acqua fredda. Ammorbidiamo circa 20 gr di pane raffermo in 10 cl di acqua, l’equivalente di un bicchiere di vino. Con l’aiuto di un mix ad immersione frulliamo i due pomodori insieme ad abbondante olio evo, aceto balsamico (la quantità che usereste per condire due pomodori), e il pane rammollito e ben strizzato. Aggiustiamo di sale e lasciamo da parte. Ora frulliamo il basilico con 3 cucchiai grandi di olio evo e ghiaccio (il ghiaccio impedirà alle foglie di ossidarsi a causa del calore provocato dalle lame del mixer).

Componiamo il bicchiere versando la zuppetta di pomodoro, un cubetto di mozzarella, qualche goccia di olio al basilico, una spruzzata di pepe macinato a fresco…

Et voilà! Buon gusto.

via» Gazpacho all’italiana.

Condividi!

3 commenti a “Gazpacho all’italiana

  1. Tamara Giorgetti

    Tiziana, l’idea mi piace molto e penso che la proverò…sono contenta delle bufale nel bergamasco, spero che pascolino in ambienti con meno immondizia, meno inquinati, quando mangio la bufala penso sempre a dove pascolano e non sono felice…buon Salone del Gusto….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *