Cupola di merluzzo con olive per il pranzo

Tempo di preparazione:

Un mix di sapori in ogni piatto di cupola di merluzzo con olive

Amate il merluzzo e le olive? Beh, allora è arrivato il momento di provare questa delizia unica: la cupola di merluzzo con olive. Adatta ai bambini e agli adulti, perfetta per il pranzo, la cena e le occasioni più speciali, questa ricetta è molto semplice da preparare e ci regala tanto gusto e altrettanto nutrimento.

Un tempo, il giorno del pesce era il venerdì. Lo si faceva per motivi religiosi, ma anche salutisti… perché mangiare ogni tanto leggero fa bene. Oggi, fortunatamente, il pesce è molto più presente sulle nostre tavole: secondo lo schema della “piramide alimentare” proposta dai nutrizionisti come guida per una sana alimentazione, dovrebbe esserci almeno tre volte alla settimana. Pertanto, questa ricetta potrebbe darvi un nuovo spunto e nuove idee per dilettarvi in cucina con alimenti genuini e ricchi di sostanze importanti per l’organismo.

Il nostro piano alimentare settimanale: scegliamo il pesce

Per portarlo in tavola almeno tre volte in una settimana, dobbiamo selezionare quello giusto e, casomai, un pesce differente per ognuno dei pasti. Quindi scegliamo tra branzini e merluzzi, tra salmoni e orate, tra code di rospo, triglie, scorfani e naselli. Se è possibile puntare sui prodotti freschi di giornata sarà ottimo, ma possiamo affidarci anche ai surgelati (tranquillizzatevi pensando che viene surgelato solo il pesce pescato al momento. Affidabile è anche il pesce d’allevamento, però quello allevato in grandi gabbie di rete in mare aperto.

Oltre a preparare la cupola di merluzzo con olive, potrete preparare numerose altre ricette e, per farlo, averte probabilmente bisogno di questa breve lista.

  • Pesci magrissimi: scorfano, razza, merluzzo, San Pietro, coda di rospo, orata, tinca.
  • Pesci magri: cernia, pagello, spigola o branzino, trota, rombo.
  • Pesci semigrassi: storione, cefalo, acciuga, dentice, triglia, tonno, pesce spada, agone.
  • Pesci molto grassi: anguilla, sgombro, aringa, capitone.

E che dire del contorno? Anche in questo caso, vi ho preparato una breve lista!

  • Orata: porri, carote, rape.
  • Sogliole e merluzzi: carote, fagiolini, zucchine.
  • Tonno: dadolata di verdure miste.
  • Merluzzo: purè di sedano, rapa.
  • Pesci al forno: pomodori, melanzane, peperoni.
  • Pesci in genere: spinaci, bietole.

Ma questa volta, prepariamo la cupola di merluzzo con olive

Oggi, vi propongo un modo un po’ diverso per presentare il merluzzo, che in genere poco piace ai ragazzi… Vi assicuro che con questa preparazione lo divorano!!!! Oltre al pesce, utilizzeremo le patate, il Parmigiano Reggiano, olive verdi, rosmarino, sale e pepe. Insomma, pochi ingredienti che fanno la differenza!

Scegliete ogni alimento con attenzione e apporterete a questo piatto già proteico e gustoso, un’ulteriore dose di nutrienti da non sottovalutare. Saziante ma facilmente digeribile e leggero, quello della cupola di merluzzo con olive è un secondo piatto al quale non riusciamo proprio a dire di no!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr. di  filetti di merluzzo;
  • 4 patate lessate.
  • 150 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • q.b. sale e grani di pepe nero;
  • 30 olive verdi
  • un rametto di rosmarino

Preparazione

Fate lessare in acqua i filetti e un volta cotti sgocciolateli, asciugateli e tritateli finemente.Lessate le patate e riducetele a purea. In un ciotola unite il merluzzo, la purea di patate, il parmigiano reggiano e mescolate fino a quando non ottenete un composto omogeneo e aggiustate di sale.

Sistemate il composto in una ciotola tonda e liscia e mettete in frigorifero a riposare per un’ora circa.

Nel frattempo prendete un po’ di merluzzo tritato e mischiatelo con le olive verdi tritate e il rosmarino,  cercando di dare una consistenza morbida per poter decorare la cupola una volta pronta.

Trascorso il tempo di riposo rovesciate su di un piatto di portata il composto e decorate con la crema alternata alle olive.

 

Condividi!

Un commento a “Cupola di merluzzo con olive per il pranzo

  1. Ely

    Ero curiosa e sono venuta a trovarti anche io.. devo dire che sono rimasta proprio piacevolmente sorpresa dal tuo bellissimo sito: una filosofia di genuinità che condivido appieno. Ti faccio i miei complimenti, ti seguirò senz’altro! :) Un bacione grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *