Arrosticini di agnello

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    20 Minuti
Arrosticini di capra su letto di insalata rossa e

Potete servire questi arrosticini su un bel letto di insalata. Se avete problemi con il nichel scegliete tra radicchio rosso, scarola o songino.

Oggi da Carletto, il nostro macellaio di fiducia abbiamo avuto la fortuna di trovare un bel mezzo di polpa di agnello  e ci ha preparato degli arrosticini con cuipoter preparare questo piattino………………. non ho resistito e li ho presi per il pic nic di domenica….

Alla griglia, arrosto, lessata, brasata, stufata, in umido, in fricassea, fritta, stracotta e persino cruda, la carne, quotidiana come il pane, ce la ritroviamo nel piatto a pranzo o a cena. Infatti, il suo consumo ha ceduto soltanto in minima parte all’avanzata dei vegetariani.

Tanto più che, secondo il parere di autorevoli nutrizionisti, il suo contenuto in proteine non teme rivali sull’utilità che ha per la crescita. Inoltre contiene ferro, indispensabile per la formazione dei globuli rossi e lo sviluppo del tessuto muscolare. Quindi non deve mancare soprattutto a bambini e ragazzi.

Di manzo, di vitello, di maiale, d’agnello, di pollo o di altri pennuti da cortile, a seconda delle cotture, la carne è molto di più della solita fettina.

  • Filetto: il taglio più tenero e saporito, per roast beef e grigliate.
  • Scamone: tenero e saporito, per arrosti di grandi dimensioni.
  • Noce: molto tenera, per scaloppine, fettine, arrosti, bistecche.
  • Girello: arrosti, umidi e bolliti, da crudo ideale per carpaccio.
  • Codone: per spezzatini.
  • Rosa: bistecche e fettine.

Consigliano di salare in genere a fine cottura; le bistecche a metà cottura,dopo 6 minuti e dalla parte già cotta e di girare: con palette di metallo o legno, mai con la forchetta.

E se dovete legare fatelo con filo da cucina, obbligatoria per pezzi medio-grandi.

 

 

 

Procedimento

Ingredienti

  1. 800 gr di arrosticini  di agnello
    olio extravergine di oliva
    succo di limone
    rosmarino
    sale

Preparazione

  1. Separate bene gli arrosticini gli uni dagli altri e disponeteli in un piatto dove aggiungerete dell’olio extravergine di oliva; rigirateli in modo da ungerli su tutti i lati e spolverizzateli con il sale.

    Se disponete della classicao fornetto per arrostire, preparatelo con braci o carbone, disponetevi gli arrosticini e cuoceteli a fuoco basso.

    In alternativa, scaldate una griglia, piastra o forno.

    Dopo aver insaporito gli arrosticini con un ramoscello di rosmarino, spruzzateli con mezzo limone spremuto (se piace), dopodiché lasciate marinare qualche minuto. Cuocete gli arrosticini, un paio di minuti per lato, ungendoli di tanto in tanto con il ramoscello di rosmarino imbevuto nell’olio della marinatura.

    Servite su insalata rossa appassita sulla stessa piastra su cui avete cotto gli arrosticini.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *