Tonnarelli con salsiccia fresca, un primo succulento

Tempo di preparazione:

Per “salsiccia fresca” si deve intendere unicamente l’insaccato ottenuto con carni macinate, senza avere subito alcun trattamento di conservazione, tranne il freddo (temperatura di conservazione non superiore a 2°c.), mantenendo la centro le caratteristiche della carne fresca.

La salsiccia viene prodotta utilizzando tagli scelti del maiale ed aggiungendo una giusta dose di spezie ed aromi; particolare fondamentale è la presenza del solo “odore” dell’aglio ma non del “sapore”, caratteristica ottenuta strizzando l’aglio nell’impasto della salsiccia mediante il vino. Pregio fondamentale della salsiccia è rappresentato dall’equilibrio dei sapori che non nasconde la qualità della carne, esaltandone la freschezza e non prevaricando con sapori forti dati dalle spezie e dagli aromi.

I tonnarelli, un piatto tipico abruzzese

I tonnarelli, meglio conosciuti come spaghetti alla chitarra, sono un piatto tipico abruzzese. In verità sono diverse le regioni italiane che hanno rivendicato la paternità di questo piatto. Le varianti abruzzesi, che vedono in primo piano l’utilizzo del ragù, sono però le più famose.

La storia degli spaghetti alla chitarra è molto antica. In primo piano vi è l’abitudine delle massaie abruzzesi di tagliare la foglia di pasta a listarelle. Questo succede dopo che la pasta è stata stesa con le mani o con il mattarello sopra un telaio di fili, generalmente di metallo o di budello.

Questo telaio è noto appunto con il nome di chitarra o di carrature in dialetto abruzzese.

Panna Acccadì, una vera manna per gli intolleranti al lattosio

Quando si riceve una diagnosi d’intolleranza al lattosio capita spesso, subito dopo, di sentirsi poco a proprio agio e di preoccuparsi per via della dieta. Per fortuna che oggi non è più un problema, dal momento che esistono numerosi brand come Granarolo si sono impegnati per fornire delle soluzioni ad hoc come la linea Accadì. Quest’ultima comprende anche una grande alleata per chi ama cucina: la panna.

Digeribile e saporita, la panna Accadì contiene un minima quantità di lattosio, fondamentale per immunizzare l’organismo. Non c’è che dire: grazie a prodotti come quelli della linea Accadì la vita degli intolleranti al lattosio è decisamente più facile! Si possono infatti gustare piatti speciali come questi tonnarelli con salsiccia fresca, un fantastico inno alle tradizioni contadine abruzzesi.

Questo primo, vi assicuro, conquisterà i vostri ospiti appena lo porterete in tavola. Non vi resta che correre in cucina e, dopo aver raccolto gli ingredienti, iniziare a prepararlo! Non ve ne pentirete, anche perché vi chiederanno sicuramente il bis!

Tonnarelli con salsiccia fresca, un primo succulento

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di tonnarelli Celiachiamo (senza glutine e senza lattosio)
  • 150 gr. di salsiccia fresca
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 100 ml di panna Accadi
  • 100 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • q.b. sale

Preparazione

Spellate la salsiccia, dividetela per il lungo, tritatela a coltello e cuocete senza condimento in una pentola antiaderente a fiamma sostenuta

Lasciate cuocere per 2 minuti, quindi giratela e schiacciatela ripetutamente con la forchetta, perché si disfi a pezzettini e possa cuocere uniformemente per altri 2 minuti. Portate ad ebollizione una pentola con acqua, salate e buttate la pasta.

Versate la panna sopra la salsiccia e abbassate il fuoco. Scolate la pasta e conditela con il sugo ed il parmigiano.

Condividi!

2 commenti a “Tonnarelli con salsiccia fresca, un primo succulento

  1. Debora

    caspita! questa maccheronata mi ricorda il ragù di lepre che faceva una signora toscana!! era chiaro come questo! favoloso!! buon appetito! avrete spazzolato tutto immagino! :-)

  2. Nonnapaperina

    Con questo sugo mi capita anche di fare le lasagne e ultimarle con scagliette di grana e ti garantisco il risultato….strepitoso!
    Da quando devo limitare l’uso del pomodoro sto riscoprendo ricette che rendano bene anche senza……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *