Vellutata di patate al prezzemolo

Tempo di preparazione:

Cotte o crude? AI vapore o al forno? Facciamo una bella vellutata…………

Come altre verdure mangerecce, la patata è esposta alle nequizie dei concimi chimici. Il tube­ro, infatti, in quanto organo di accumulo delle riserve, tende a trattenere le sostanze conse­guenti all’eccessiva concimazione minerale, oltre che i residui degli insetticidi e degli anticrittoga­mici, con i quali viene trattata la parte superiore della pianta. Se ciò non bastasse, accade a volte che la vegetazione esterna, cresciuta sulla terra che cela gelosa la presenza discreta del tubero, subisca un trattamento dissecante, volto a sem­plificare l’operazione meccanizzata di raccolta.

Per non parlare poi delle operazioni di conser­vazione. Le patate devono ‘resistere’ spesso per periodi lunghi – e il loro deterioramento viene combattuto con trattamenti chimici o irraggia­menti (pratica legale anche in Italia).

Pensavate di avere una decina di ospiti a cena, e poi confermano solo a metà? Avete ini­ziato a decorticare patate soprappensiero e vi trovate, inopinatamente, un piatto da portata che trabocca? Avete la sindrome da ristorante di un grande albergo e la vostra massima è: meglio abbondare piuttosto che deficere? In altre parole: avete sbucciato una quantità esage­rata di patate? Per conservarle, e consumarle a breve, fate così: mettetele in una scodellina, copritele con poca acqua fredda e un cucchiaio di aceto. Mettete in frigorifero.

Ingredienti per 8 persone

  • 700 gr. di patate
  • 500 ml di latte di miglio
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 100 gr di yogurt greco
  • 40 gr di scalogno
  • 30 gr di burro chiarificato
  • 4 fette di pancarré gluten free
  • sale e pepe
  • prezzemolo tritato

Preparazione

Lavate le patate raschiando via dalla buccia ogni eventuale traccia di terriccio. Tagliatele in dadolata e mantenetele in acqua fredda.

A parte tritate lo scalogno e doratelo in pentola con il burro. Aggiungete le patate, lasciate insaporire per qualche minuto. Coprite con il brodo e il latte

Portate a ebollizione e cuocete sino a che le patate saranno morbide. Togliete dal fuoco e passate al passaverdura o al mixer. Riponete su fiamma bassa e aggiungete il sale, il pepe, lo yogurt.

Intanto, private le fette di pancarré della crosticina, tagliatele a dadini e passate in forno caldo sino a doratura. Servite la crema molto calda dopo averla cosparsa con prezzemolo tritato, accompagnando con i crostini.

Condividi!

Un commento a “Vellutata di patate al prezzemolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *