Frittata di cipolle

Tempo di preparazione:

La cipolla nella nostra gastronomia è utilizzata  per innumerevoli ricette. Cruda o bollita;  in insalate e fritta; ingrediente immancabile in zuppe, minestre e sughi; ottima la frittata di cipolle che ha un gusto squisitamente e delicatamente dolciastro; una citazione particolare va fatta anche per ricordare l’importanza che questa assume nel famoso “fegato alla veneziana”; ottimo è mangiarla cruda immessa abbondantemente nei fagioli preparati con olive nere capperi e pomodoro.

Le persone che soffrono di cattiva digestione possono assumere la cipolla cotta, più tollerabile ma con minori proprietà; chi invece non ha problemi di bruciore o acidità di stomaco dovrebbe consumarla cruda. La cipolla cruda uccide i batteri patogeni presenti all’interno di intestino e stomaco, stimola la secrezione biliare e favorisce la digestione in generale.

La cipolla è un ottimo stimolante dell’apparato digerente (compresi fegato e pancreas), un buon regolatore intestinale e un potente diuretico. Uno studio condotto nei Paese Bassi ha dimostrato che mangiando una cipolla al giorno veniva drasticamente ridotto il rischio di contrarre un tumore allo stomaco. I ricercatori ritengono che la cipolla sia in grado di bloccare le cellule tumorali ma anche di distruggere i batteri nocivi che possono essere la causa del tumore allo stomaco. Infatti, la cipolla è un potente antibatterico naturale in grado di proteggerci e di stimolare le difese immunitarie.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di cipolle;
  • 4 uova;
  • 1 pizzico di origano
  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe.

Preparazione

Sbucciate le cipolle, lavatele e affettatele ad anelli sottili e ponetele su un piatto, spolverizzatele di origano,sale e pepe e fatele riposare per pochi minuti.

Mettete le cipolle in un largo tegame, del ti­po antiaderente, con metà dell’olio e fatele cuocere su fuoco piuttosto dolce, finché risul­teranno ben appassite.

Nel frattempo rompete le uova in una terri­na, unite un po’ di sale e sbattetele bene con una forchetta. Togliete le cipolle dal fuoco, la­sciatele intiepidire e unitele alle uova, mesco­lando bene.

Versate nel tegame l’olio rimasto, fatelo scaldare su fuoco medio, aggiungetevi il com­posto e lasciate che si rapprenda da un lato; quindi, aiutandovi con un piatto o con un co­perchio, voltate la frittata dall’altro lato e, quando la cottura sarà completata, fatela sci­volare su un piatto da portata. Potete servire questa preparazione sia calda sia fredda.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *