logo_print

Zuppa del casaro con sedano rapa e lardo conciato

zuppa del casaro
Stampa

Zuppa del casaro con sedano rapa e lardo conciato. Adoro girare tra le bancarelle del mercato e trovare ingredienti svariati per la mia cucina e qualche volta ci riesco a trovare davvero della bella mercanzia………………..

Sono riuscita così a creare questo piatto: la zuppa del casaro con sedano rapa e lardo conciato.

Il sedano rapa, contiene pochissime calorie. Ha un gusto meno intenso del sedano e mentre prima lo conoscevo solo come insaporitore, in molti piatti che cucino è diventato anche uno degli ingredienti principali. Le foglie del sedano rapa sono di colore verde scuro e la sua radice edibile raggiunge i 15 cm di diametro. Purtroppo, avendo un ciclo di vegetazione molto lungo, la coltivazione del sedano rapa non è così tanto diffusa.

Ha l’esterno di colore marrone chiaro, mentre l’interno è bianco e piuttosto duro e se lo sentite stopposo, è possibile che non sia molto fresco. Contiene molti minerali quali potassio, sodio, fosforo, calcio, zolfo, ma vi troviamo anche la vitamina C e diversi tipi di vitamina B, vitamina E e la lecitina. La commercializzazione del sedano rapa ha inizio con la metà del mese di agosto e prosegue fino a marzo.

zuppa del casaro

Aggiungiamo due parole sul lardo conciato, che mi ha fatto scoprire mio genero, e in casa prima del suo arrivo non era molto conosciuto:

  • è straordinario mangiato con fette di pane toscano, del pomodoro fresco e delle foglie di basilico fresco tritato. In questo caso è meglio non aggiungere sale;
  • oppure togliete la cotenna e le spezie, tagliatelo a dadini, aggiungete dell’aglio, del prezzemolo e frullate velocemente. Otterrete cosi una cremina che vi potrà servire per insaporire arrosti e sughi;
  • la cotenna, che avete tolto prima,invece,  viene utilizzata per insaporire minestroni di verdura.
  • il Lardo di Colonnata IGP e il Lardo d’Arnad DOP sono senza glutine

Ed ecco la ricetta della Zuppa del casaro con sedano rapa e lardo conciato

Ingredienti per 4 persone

  • 4 patate
  • 2 porri
  • ½ gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 4 sedani rapa
  • cotenna di lardo conciato
  • 50 gr. di parmigiano reggiano grattugiato 48 mesi
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

Pulite, lavate e asciugate be­ne il sedano, i porri, la cipolla e il sedano rapa, quindi tritate tutte queste verdu­re finemente. Sbucciate e dividete a fettine sottili le patate.Tagliate a dadini la cotenna.

Mettete il tri­to e i dadini di cotenna in una casseruola e fatelo appassire dolcemente per qualche minuto; aggiungete un li­tro e mezzo d’acqua bollente, le patate, il sale e una macinata abbondante di pepe e fate cuocere per mezz’ora a fuoco moderato

Disponete la zuppa in un recipiente e cospar­gete con abbondante parmigiano grat­tugiato, un filo d’olio e servite la zuppa caldissima


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


31-03-2011
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti