Pane con la zucca

Tempo di preparazione:

La zucca è in grado di “riempire” un intero menù, dall’antipasto al dolce, poiché molte sono le sue “virtù” ed ogni piatto risulterà quindi gustoso e salutare.

Se acquistate una zucca intera, la si può conservare per tutto l’inverno, in un ambiente buio, fresco e asciutto. Secondo la tradizione, le zucche andrebbero mangiate entro carnevale. I pezzi di zucca cruda, si conservano invece nel frigorifero, generalmente nello scomparto delle verdure, avvolti nella carta trasparente: in questo caso però, vanno consumate entro alcuni giorni poiché facilmente “si disidratano”. Se invece la si vuole conservare nel congelatore, si dovrà limare la buccia, tagliare la zucca a dadini e “sbollentarla” un po’, prima di congelarla.

Questo è ottimo sia come accompagnamento ai salumi e formaggi ma anche come snack dolce,magari se all’impasto vengono aggiunti uvetta e pinoli oppure pezzettini di mele e zucchero di canna

Nel week end, visto che finalmente mi sono ritagliata un po’ di tempo per cucinare,  ho deciso di provare questo pane e ne sono rimasta davvero contenta, e credo proprio che preparerò questo impasto un pò più spesso…Provatelo anche voi e ditemi se non ho ragione…

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g di farina;
  • 400 g di zucca gialla;
  • 50 g di uva passa;
  • 50 g di lievito di birra;
  • 1 bicchiere di latte senza lattosio;
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna bianco;
  • sale.

Preparazione

Fate intiepidire il latte e versatelo in una terrina; unite lo zucchero, un pizzico di sale e il lievito. Fate sciogliere bene quest’ultimo, quindi versate nella terrina farina in quantità sufficiente ad assorbire tutto il latte. Amalga­mate bene e, quando avrete ottenuto un impa­sto sodo e omogeneo, formate un panetto. Inci­detelo a croce con un coltello, mettetelo nella terrina, coprite con un panno pulito e tenete per 2 ore in luogo tiepido, perché lieviti bene.

Togliete scorza, semi e, se ci sono, filamenti alla zucca, affettatela, disponetela su una plac­ca da forno e fatela cuocere per 25-30 minuti a 180°C; mettete a bagno in acqua tiepida l’u­vetta e dopo 20 minuti sgocciolate la e strizza­tela bene. Passate al passaverdure la zucca or­mai cotta e raccogliete in una terrina la crema; unite l’uvetta e il panetto. Disponete la farina rimasta sulla spianatoia, ponetevi al centro la crema di zucca e lavorate con energia, versan­do un goccio di latte tiepido se necessario, fino a quando non avrete ottenuto un impasto sodo ed elastico. Date la forma di un panetto, mette­tela in un recipiente piuttosto grande, perché lievitando crescerà, incidetelo a croce sulla su­perficie, coprite con un panno pulito, e fate ri­posare in luogo tiepido per altre 2 ore.

Ungete una placca da forno; lavorate la pasta energicamente per un quarto d’ora circa, rica­vatene tante pagnottine e disponete le ben di­stanziate sulla placca. Fate riposare per un’ora, infamate a 200°C; dopo 15 minuti abbassate a 150 “C e fate cuocere ancora per un’ora. Lasciate intiepidire prima di servire in tavola.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *