Frittelle di castagne

Tempo di preparazione:

Le frittelle di castagne, un classico fine pasto, ma possono benissimo essere consumate anche come merenda che va bene in ogni stagione.  La farina di castagne, ingrediente base di questo piatto, è ottima per chi ha problemi di celiachia, perché è priva di glutine, e quindi la si può usare al posto della farina di grano.

La farina di castagne, anche se poco conosciuta e un po’ dimenticata, è una validissima alternativa alla normale farina, soprattutto per chi soffre di celiachia, essendo completamente priva di glutine. Il suo sapore dolce la rende un ingrediente perfetto per le ricette dolci che prevedono mandorle, cioccolato, miele o nocciole, vi sarà venuto in mente subito il classico e favoloso castagnaccio! Tuttavia, la farina di castagna trova spazio anche in numerose ricette salate.

Le castagne sono composte in gran parte da carboidrati, caratteristica che condivide con il grano (la castagna era considerata il grano che cresce sugli alberi) e per questo si presta molto bene a essere trasformata in farina. Il procedimento prevede l’essicazione della castagna e successivamente la sua macinazione che una volta (e tuttora da parte di qualche produttore virtuoso)  si faceva in mulini in pietra. In Toscana e in Emilia-Romagna era considerato un alimento di base.

Le castagne e i suoi derivati come la farina, contribuì a sfamare i nostri antenati grazie all’elevato contenuto di calorie e all’alto profilo nutrizionale. Abbiamo visto che le castagne sono ricchissime di carboidrati, basta pensare che il 90% di 100 g di castagne è composto da carboidrati e che, con la stessa quantità, assumiamo circa 213 calorie, più o meno come mangiare uno snack goloso industriale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr farina di castagne
  • 1 bicchiere di latte di riso
  • 2 cucchiai zucchero di canna bianco
  • 50 gr uvetta
  • 50 gr pinoli
  • olio d’oliva
  • sale

Preparazione:

In un recipiente mescolare la farina di castagne e lo zucchero, aggiungere del latte fino a formare una pastella omogenea. Aggiungere l’uvetta, precedentemente fatta ammorbidire nell’acqua tiepida, i pinoli e il sale.

In una padella con abbondante olio versare la pastella con un cucchiaio.
A cottura avvenuta disporre le frittelle di castagne su un foglio di carta assorbente, cospargere con zucchero e servire calde

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *