Ditali al ragù di verdure, un primo perfetto per i vegetariani

Tempo di preparazione:

Tra i crucci di chi decide d’intraprendere una dieta vegetariana è possibile ricordare la paura di dover rinunciare a molti sapori. Questo è assolutamente un luogo comune da sfatare: l’alimentazione dei vegetariani non ha nulla a che vedere con la sequela di rinunce a cui molti pensano, ma si tratta di un ambito dove è possibile trovare delle ricette anche molto interessanti, come questi ditali al ragù di verdure.

Chi decide d’intraprendere una dieta dimagrante si fa molte domande in merito alla possibilità di mangiare pasta. Tutto ovviamente dipende dalle indicazioni specifiche del dietologo ma, in generale, è possibile ricordare che il ricorso alla pasta integrale rappresenta una soluzione per non rinunciare a questo alimento prendendosi cura comunque della linea.

A cosa è dovuto questo effetto? Prima di tutto al fatto che la pasta integrale è caratterizzata da un alto contenuto di fibre, sostanze che da un lato contribuiscono al raggiungimento della sazietà, dall’altro migliorano la regolarità intestinale.

Quando si acquista la pasta integrale ormai è superfluo, a meno che non si abbia un produttore di fiducia, fare distinzioni tra prodotto artigianale e prodotto industriale (fondamentale è però evitare la pasta biologica raffinata, un’opzione priva di senso e, oltre a questo, per nulla utile dal punto di vista della prevenzione dell’invecchiamento cellulare).

Il  sedano un bene prezioso per il nostro organismo.

Il sedano è una verdura che permette di prendersi cura della propria salute agendo su molteplici fronti. Quali? Posso cominciare ricordando il ruolo decisivo nell’abbassamento della pressione ematica, un effetto per il quale si deve dire grazie soprattutto al potassio.

Il sedano è inoltre contraddistinto dalla presenza di sostanze antiossidanti che, agendo contro i radicali liberi, aiutano tantissimo a contrastare l’azione dei radicali liberi, tra i peggiori nemici della pelle bella. Quando si parla di proprietà del sedano è poi basilare ricordare il contenuto di vitamina C, che ricopre un ruolo fondamentale per quanto riguarda il rafforzamento del sistema immunitario.

Grazie infine alla presenza di diverse fibre alimentari, il sedano rappresenta un’alternativa di grande valore quando si punta a migliorare la regolarità intestinale e a tenere sotto controllo il livello di sazietà (si tratta di un effetto perseguito da chiunque intraprende una dieta dimagrante).

Ricordo poi che le fibre, sostanze utilissime al benessere generale dell’organismo, contribuiscono anche al controllo del rilascio di zuccheri nel sangue. Ora, dopo aver letto di tutti questi benefici, non potete non essere un po’ incuriositi da questo primo e dalla ricetta del ragù di verdure, ottimo per celiaci, vegetariani e intolleranti al lattosio!

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr. di Rice&Rice Ditalini Pasta di Riso Biologica senza Glutine
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 peperoncini
  • 500 gr di pomodori a cubetti
  • 3 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 presa di timo
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Tritate cipolla, sedano e carote. A parte, tritate prezzemolo e aglio. Fate scaldare l’olio in un tegame e unite il trito di cipolla, sedano e carote, quindi versate il vino e fate sfumare; aggiungete i pomodori a cubetti, l’alloro, il timo e il pepe.

Coprite il recipiente e fate cuocere per 15 minuti a fiamma moderata e regolando di sale.

Fate lessare la pasta e scolate al dente, poi versate nel ragù e fate saltare per 2 minuti. Eliminate l’alloro e il peperoncino e servite in tavola.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *