Risotto allo zafferano

Tempo di preparazione:

Questa procedura tradizionale per la preparazione del risotto ha subito con il tempo alcuni cambiamenti. Per esempio il midollo è praticamente scomparso o, quando presente, non viene stemperato nel burro, ma sbollentato e posto intero sopra il riso in modo che il commensale possa scegliere se consumarlo o scartarlo.

La cipolla si può lasciare appassire a parte nel burro, bagnare con vino bianco e lasciar cuocere sino a renderla morbidissima; quindi si filtra con un telo, premendola, e si unisce il succo ottenuto al risotto al momento della mantecatura.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 320 g di riso Carnaroli
  • 1 cucchiaino di zafferano in stimmi
  • 70 g di burro chiarificato
  • acqua
  • parmigiano reggiano 48 mesi
  • sale

PREPARAZIONE

Mettete gli stimmi di zafferano in ammollo in poca acqua calda. Tostare il riso a secco in un tegame con un po’ di sale fino e bagnare con l’acqua. A metà cottura aggiungere lo zafferano ammollato poca alla volta e portare a termine la cottura del riso con la restante acqua.

Mescolate spesso. Spegnete il fuoco e mantecate il risotto con il parmigiano reggiano e il burro chiarificato; aggiustate di sale e servite.

Servite il risotto allo zafferano con la Barbera dell’Oltrepò Pavese

DIFFICOLTÀ:media

PREPARAZIONE:10 minuti

COTTURA:25 minuti

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *