Pane all’uvetta, tipico esempio di pasticceria popolare

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    6 persone
pane all'uvetta

L’uvetta, con la quale realizzare il buonissimo pane all’uvetta, è un prodotto che si può rintracciare un po’ ovunque nella nostra pasticceria popolare.

L’uvetta, con la quale realizzare il buonissimo pane all’uvetta, è un prodotto che si può rintracciare un po’ ovunque nella nostra pasticceria popolare. I suoi utilizzi sono molteplici. A seconda della regione è possibile trovare un impiego diverso. Per fare alcuni esempi, l’uvetta viene utilizzata nel panettone milanese, nelle frittelle, nella pinza veneta e via discorrendo fino ad arrivare allo squisito castagnaccio ligure.

Insomma siamo al cospetto di un ingrediente dalle caratteristiche molto duttili, capace di di diventare protagonista di pietanze apparentemente lontane anni luce l’una dall’altra, passando dal dolce al salato. In particolare il pane all’uvetta è tipico di alcune regioni del Nord Italia come il Trentino e la Lombardia, ma si può trovare declinato in altri modi, tutti meritevoli di un assaggio, sulle tavole di moltissime zone d’Italia e d’Europa. Tant’è che esiste anche una versione francese, denominata pain aux raisins, particolarmente apprezzata e diffusa Oltralpe e consumata soprattutto a colazione.

Pane all’uvetta: i benefici

L’uvetta può essere consumata così com’è oppure utilizzata, come capita più frequentemente, nella preparazione di creme, torte, marmellate, dolci, grappe, vini da tavola e molto altro ancora. Viene usata anche in molte preparazioni salate, spesso associata ai pinoli. La ricetta che vi propongo, ovvero il pane all’uvetta sultanina, è semplice da preparare e può risultare adatta a diverse situazioni: come spuntino, come colazione, come dessert, come aperitivo da accompagnare a un passito o a un cosiddetto vino da meditazione.

Riguardo alle proprietà benefiche dell’uvetta, forse non tutti sanno che questo prodotto svolge funzioni depurative e disintossicanti, oltre ad avere effetti tonificanti e ricostituenti. In particolare gli esperti ne consigliano l’assunzione alle persone anziane, in quanto può contribuire a contrastare alcune problematicità che possono frequentemente insorgere nel periodo della terza età, come per esempio ipertensione, arteriosclerosi, artrite o gotta. Da considerare anche come lassativo e per agevolare la diuresi. In generale si tratta di un alimento adatto a tutti, perché considerato particolarmente energetico e digeribile.

Ingredienti per 6 persone

  • 500 gr farina
  • 250 gr uvetta sultanina
  • 100 gr olio extra vergine d'oliva
  • 200 gr acqua
  • 25 gr lievito birra
  • 10 gr sale

Procedimento

  1. Mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida per circa 30 minuti e nel frattempo sbriciolate il lievito. Disponete a fontana la farina  sulla spianatoia di legno e nel centro versate l'olio, il lievito sbriciolato e l'uvetta ben scolata.
  2. Versate l'acqua un poco alla volta e cominciate a impastare a mano e salate.Continuate a impastare per circa 20 minuti, finché la pasta risulterà ben soda.
  3. Dividete l'impasto in due parti della stessa grandezza e conferite loro una forma leggermente ovale o rotonda, come preferite.Coprite la pasta con un canovaccio e lasciate riposare per circa l ora in un luogo tiepido.
  4. Scaldate il forno a 180° e quando il forno è in temperatura, sistemate la pasta sulla piastra coperta da un foglio di cartaforno e fatela cuocere per circa ora.
  5. Quando il pane si sarà dorato toglietelo dal forno, fatelo raffreddare e servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *