Crostata al cavolfiore e salsiccia, piatto unico che risolve tante situazioni

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora
Crostata al cavolfiore e salsiccia

È proprio quello che è successo per questa crostata dove il protagonista è il cavolfiore, non esattamente una verdura che si mangia volentieri se non è ben cucinata e condita a dovere

Le torte(o crostate) salate le adoro, sono un invenzione meravigliosa in cucina.

Sono perfette in tantissime occasioni, quando c’è da consumare un po’ di verdura in frigorifero, quando dobbiamo contribuire a una cena a casa di amici, oppure, quando vogliamo “nasconderci dentro” un ingrediente sano sì, ma non proprio buono. In tutti questi casi, una torta salata risolve il problema.

È proprio quello che è successo per questa crostata dove il protagonista è il cavolfiore, non esattamente una verdura che si mangia volentieri se non è ben cucinata e condita a dovere. Vi posso assicurare che con questa preparazione il cavolfiore vi sembrerà molto più buono.

Crostata al cavolfiore e salsiccia, piatto unico che risolve tante situazioni

Una porzione di cavolfiore contiene il 77% del valore giornaliero raccomandato di vitamina C; inoltre, rappresenta anche una buona fonte di vitamina K, proteine, tiamina, riboflavina, niacina, magnesio, fosforo, fibre, vitamina B6, acido folico, acido pantotenico, potassio e manganese.

Proseguo ricordandovi che il cavolfiore è una buona fonte di colina, una vitamina del gruppo B responsabile del corretto sviluppo del cervello. L’assunzione di colina durante la gravidanza pare che aumenti le funzioni cognitive del nascituro. Così come potrebbe rallentare il declino della memoria con l’avanzare dell’età.

Il cavolfiore è un’importante fonte di fibra alimentare che aiuta le funzioni digestive. È, poi, ricco di antiossidanti e fitonutrienti: vitamina C, beta-carotene, quercetina, rutina, acido cinnamico, e molto altro. Gli antiossidanti sono importanti per difenderci dall’azione nociva dei radicali liberi.

Infine, nel cavolfiore è presente una sostanza che apporta benefici incredibili alla salute, il sulforafano, un composto di zolfo contenuto in tutte le crocifere.

È stato dimostrato che migliora in modo significativo la pressione arteriosa e la funzione renale.

Non solo, secondo gli scienziati uccide le cellule staminali del cancro che per alcuni sono responsabili della crescita del tumore.

Allora, non potete proprio fare a meno di provare questa ricetta!

Per la pasta brisee vedi qui

 

Ingredienti per 4 persone

  • 20 gr pasta brisee
  • 800 gr cimette di cavolfiore
  • 200 gr fontina stagionata
  • 150 gr toma stagionata
  • 100 gr salsiccia
  • 50 gr semolino
  • 3 tuorli d'uovo
  • 15 cl panna vegetale
  • q.b. burro chiarificato
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

  1. Preriscaldate il forno a 190°. Nel frattempo, portate a leggero bollore una casseruola d'acqua. Tagliate i due formaggi a dadini. Stendete a disco la pasta. Lessate per 10 minuti le cimette, scolatele, tenetele da parte. In un tegame scaldate la panna a fuoco dolce, unite la dadolata di formaggi, mescolate con un frullino fino a quando tutto è fuso.
  2. Tostate la salsiccia in una pentola antiaderente senza nessun condimento. Sbriciolatela

    Togliete dal fuoco, incorporate velocemente alla crema un tuorlo alla volta, salate poco e pepate. Foderate una teglia (diametro 26 cm) con l'apposita carta, spennellatela di burro, adagiatevi il disco di pasta facendolo risalire leggermente sul bordo, bucherellate il fondo, distribuitevi il semolino, le cimette e la salsiccia. Sopra versate a filo la crema di formaggio. Cuocete in forno 30 minuti. Ritirate e dopo alcuni minuti servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *