Sformatini di ricotta e verdure, una bontà

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 1 voti, media: 4,00 su 5
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    2 Ore
sformatini di ricotta e verdure

Le patate a pasta bianca sono farinose, perché molto ricche di amido. Sono adatte alla preparazione del purè, degli gnocchi, delle crocchette, degli sformati e in generale di tutti i composti morbidi a base di patate.

Sformatini di ricotta e verdure, una bontà autentica. Anzitutto bisogna partire col sottolineare che le patate a pasta bianca sono farinose, perché molto ricche di amido. Quindi adatte alla preparazione del purè, degli gnocchi, delle crocchette, degli sformati di ricotta e verdure e, in generale di tutti i composti morbidi a base di patate.

Per gli sformati di ricotta e verdure questo genere di patate sono ideali. Sono caratterizzate da una notevole quantità di amido, ma a parità di calorie conferiscono una maggiore sazietà rispetto a pane e pasta. Le patate in questione dal punto di vista nutrizionale sono apportatrici di energia essendo carboidrati, ma nel contempo contemplano un apporto calorico minore rispetto a quello del pollo o del pesce, solo per fare qualche esempio.

Sformatini di ricotta e verdure: bontà salutare

Comporre questi squisiti sformatini non è solo un simpatico esercizio culinario, ma è anche un’ottima cosa dal punto di vista della salute. Le patate di cui sopra infatti sono particolarmente ricche di fosforo e potassio, elementi che recano benefici a vari livelli, dalle proprietà antibatteriche al contributo per rivitalizzare l’organismo piegato dallo stress o dalla stanchezza. Il fosforo inoltre agisce positivamente anche sul cervello, aiutando a oliare se così si può dire i meccanismi della memoria. Gli sformatini di ricotta e verdure con le patate a pasta bianca sono inoltre molto digeribili, grazie appunto alle caratteristiche delle patate in questione. Per non parlare dei benefici relativi alle funzioni intestinali.

Da rilevare anche una quantità di vitamina C simile a quella contenuta nei pomodori. Inoltre il tubero a pasta bianca contiene pochissimo sodio.  Un accenno anche alla ricotta, che è un formaggio particolarmente leggero, adatto a chi non vuole appesantirsi in maniera eccessiva soprattutto nei mesi estivi: è ricco di proteine ma presenta ben pochi grassi. Va detto che nella produzione di latticini i grassi passano dal latte al formaggio, mentre nel siero restano parecchie proteine oltre che residui di zucchero.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr patate
  • 200 gr piselli
  • 200 gr carote
  • 200 gr fagiolini
  • 2 uova
  • 200 gr ricotta senza lattosio
  • 50 gr parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • q.b. noce moscata
  • q.b. maionese
  • q.b. burro chiarificato
  • 1 rametto aneto
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Cuocete le patate con la buccia in acqua bollente leggermente salata per 40 minuti. Scolatele, pelatele e passatele nello schiacciapatate.
  2. A parte lessate le carote, i piselli e i fagiolini. Mettete il purè di patate in una terrina, con la ricotta setacciata, il parmigiano, le uova, una presa di sale e una di noce moscata.Quando avrete un composto omogeneo unite piselli, fagiolini e carote a pezzettini.
  3. Regolate di sale e di pepe, versate in uno stampo foderato con carta forno imburrata. Cuocete in forno per un'ora a 200°.
  4. Tritate qualche granello di pepe verde e unitelo a una tazza di maionese e a un cucchiaino di aneto o di prezzemolo.
  5. Togliete la mattonella dal forno, fatela raffreddare, tagliatela a fette spesse un paio di cm, quindi ricavate da ogni fetta uno sformatino aiutandovi con uno stampino tagliapasta. Servite accompagnando con la salsa a base di maionese.

Condividi!

Un commento a “Sformatini di ricotta e verdure, una bontà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *