Autogrill e Identità Golose, alleanza vincente  

Autogrill è sinonimo di buona cucina. Il connubio con Identità Golose, infatti, nasce proprio dalla comune sensibilità per la ricerca del gusto e dell’innovazione gastronomica.

Autogrill collabora con Identità Golose, la cui ultima edizione si è rivelata un ennesimo successo, nasce nel 2012 con lo sviluppo di un programma culinario internazionale denominato Culinary Council con l’obiettivo di raccogliere idee e spunti per trasformare la ristorazione. Un’alleanza che andata in scena nuovamente nelle scorse settimane durante la dodicesima edizione del convegno Identità Golose che si è svolto a Milano.

Per l’occasione gli organizzatori insieme ai responsabili di Autogrill hanno allestito un bellissimo spazio espositivo denominato Bistrot, sul progetto grafico di Costa Group che è leader nelle soluzioni d’arredo per il settore food.

All’interno dello spazio Bistrot, che riproduce gli ambienti di Autogrill, è stato sviluppato un appassionante viaggio culinario attraverso l’Europa con degustazioni di alimenti tipici provenienti dai diversi angoli del vecchio continente.

Tra le particolarità va segnalato il korvapuusti, gustoso rotolo di cannella e cardamomo della tradizione finlandese, accanto per esempio al pan tranvai, il pane all’uvetta tipico di Milano realizzato dal panificio Grazioli.

Le squisitezze a disposizione hanno sorpreso i visitatori, che hanno potuto apprezzare la centrifuga di Pomella, nata da un’antica varietà di mela piemontese, oppure il D’Uva che è un puro succo d’uva in quattro varianti: Chardonnay, Moscato, Merlot e Barbera. Non solo.

Il Bistrot consentiva di assaggiare un cubo di pane integrale con lievito madre infuso in sugo di pomodoro con ciliegino IGP siciliano, condito con formaggio burrata: un piatto straordinario e bilanciato, patrimonio della tradizione culinaria napoletana.

Inoltre all’interno dello spazio Bistrot sono stati allestiti laboratori per la produzione artigianale di pasta e pane, aperti alla vista del pubblico che ha potuto così seguirne passo dopo passo le fasi di lavorazione.

E’ in questo contesto piacevole e accattivante che gli ospiti dello stand Bistrot hanno avuto l’occasione di conoscere e dialogare con due grandi mastri panificatori: Stefano Bongiovanni e Salvatore Vullo. Artisti della panificazione di formazione ed estrazione geografica diversa: cuneese il primo, siciliano il secondo, accomunati dalla passione per il pane, il lievito madre, l’infinita capacità di sperimentare nel contesto dell’arte bianca.

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *