Salon du Chocolat: a Milano l’evento internazionale del ciocciolato

Gli amanti cioccolato, e sono moltissimi, hanno davanti a sé un’occasione unica. Quella di immergersi nella prima edizione italiana del Salon du Chocolat, che si terrà a Milano, al The Mall di Porta Nuova Varesine, il 13-14-15 febbraio.

Ad accogliersi ci sarà una statua di Cupido in cioccolato alta tre metri, affinchè gli innamorati possano rimanere in tema San Valentino e magari giurarsi amore eterno proprio all’ombra dell’imponente composizione realizzata dall’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, con la materia prima fornita da Ariba Master Martini. In realtà la kermesse è rivolta a tutti, comprese famiglie, gruppi di amici e single. Del resto il filo conduttore è la passione per il prodotto dolciario dalle mille sfumature e declinazioni.

Al Salon du Chocolat sono in calendario show cooking, degustazioni sensoriali, esposizioni, intrattenimento, multiformi celebrazioni del cioccolato grazie anche alla presenza di chef come Iginio Massari, Gino Fabbri, Davide Comaschi, Andrea Provenzani, Lorenzo Lavezzari e alcuni chef ambassador dell’Associazione culturale Maestro Martino presieduta da Carlo Cracco.

Per capire lo spessore della manifestazione, basti dire che si tratta del più importante evento internazionale dedicato al cioccolato. Una riproposizione del format che ha spopolato in tutto il mondo, dal Salon du Chocolat di Parigi a quello di New York, Londra, Mosca, Beirut, Seul.

Ora tocca a Milano, grazie all’impegno degli organizzatori Roberto Silva Coronel e Pietro Cerretani, che stanno preparando una kermesse dove troverà posto anche una sfilata con abiti a base di cioccolato, trattandosi appunto della capitale della moda. Un esperimento interessante che vede l’inedita collaborazione tra stilisti e maitres chocolatier.

Al Salon du Chocolat non può mancare inoltre una grande area dedicata allo shopping, con l’esposizione del meglio della produzione italiana e internazionale. E poi workshop, incontri tra professionisti del settore, oltre a laboratori dedicati ai bambini ispirati al mondo di Willy Wonka e alla sua immaginifica fabbrica di cioccolato.

Alcuni numeri per inquadrare il fenomeno. In Italia il giro d’affari del cioccolato è stimato in 2,5 miliardi di euro, con l’export che si assesta a quota 665 milioni di euro. Ogni italiano consuma in media 4 chili di tavolette l’anno, quantità considerevole che però rappresenta circa la metà della media degli altri Paesi europei. La tipologia preferita dagli italiani è il fondente, primo col 40%, seguito da quello al latte e dal cioccolato bianco.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *