Frutta secca, frutti di bosco freschi, gallette, miele: la colazione che accontenta proprio tutti

Non sono rari i momenti dell’anno in cui sembra che la nostra alimentazione vada a perdere la sua stabilità: lo stress e la stanchezza eccessiva possono alterare i nostri “equilibri alimentari”, ed è facile che essi vadano a modificarsi in modo non adeguato, sia pur involontariamente.

La frutta secca ci viene in aiuto in tutti questi casi, consentendo essa di preservare un regime alimentare equilibrato e completo per via dell’elevata concentrazione di nutrienti in essa presenti.

L’ideale sarebbe consumarla al mattino. Dunque via libera ad una bella colazione composta da frutta secca e, perché no, frutti di bosco gallette e miele. Il massimo che si possa desiderare.

Acidi grassi … essenziali: un paradosso?

Quando si parla di grassi sembra quasi si stia toccando un tasto assolutamente da evitare.

Per quanto possa sembrare assurdo anche i grassi sono benefici per la nostra salute, anch’essi rappresentano mattoni della nostra alimentazione.

La condizione c’è, però, ed è quella che siano insaturi: si tratta dei grassi che fanno parte del gruppo degli omega 3 e omega 6. Il corretto equilibrio tra questi due tipi di acidi grassi favorisce il corretto funzionamento del metabolismo controllando i livelli di colesterolo.

Questi tipi di grassi vanno a regolare gli stati di infiammazione dell’organismo, rappresentando, per l’effetto del concorrere di tutti queste loro funzioni, un valido strumento di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Frutti di bosco freschi: sogno o son desto …

Quanti di noi sono riusciti a rimanere indifferenti alla presenza di una coppa di frutti di bosco freschi? I frutti di bosco davvero incarnano il simbolo del disincanto, rievocando essi l’immagine di boschi e profumi dolcissimi.

Quintessenza della salute del nostro apparato cardiocircolatorio, i frutti di bosco rappresentano una vera miniera di vitamine e polifenoli, deputati questi ultimi alla lotta contro l’invecchiamento delle pelle e celebrale.

Dati alla mano non solo la cucina, ma anche la scienza si sta dimostrando sempre più attenta alle proprietà benefiche celate da questi coloratissimi frutti di bosco, rendendosi sempre più imperativo il consiglio di consumarli con una certa regolarità.

 Conosciamo nel dettaglio questa favolosa ricetta che vede questi ingredienti quali indiscussi protagonisti sia per chi ha problemi di glutine e di lattosio

Ingredienti:

  • 100 g di fiocchi di quinoa
  • 30 g di semi di girasole non tostati
  • 60 gr. di mandorle intere, sgusciate e spellate
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 2 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di uva sultanina
  • 10 datteri snocciolati e tritati
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 fiala di estratto di vaniglia
  • la buccia grattugiata di 1 arancia

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200°C.  In una ciotola mescolate i fiocchi di avena, i semi di girasole, le mandorle, i semi di sesamo, l’olio e il sale. Ricoprire una teglia con l’apposita carta e spargete il composto. Infornate e tostate per 15 minuti circa mescolando di tanto in tanto.

Una volta pronto versatelo in una ciotola con l’uva sultanina, i datteri, il miele, l’estratto di vaniglia e la buccia di arancia. Conservare il composto completamente raffreddato in un contenitore ben chiuso. Servirlo con del  latte vegetale, gallette e frutta fresca

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *